La Juventus parte col botto: l’Inter deve già inseguire

Campionato nuovo, musica vecchia. Nella prima partita della nuova stagione di Serie A 2020-2021 la Juventus si porta a casa la vittoria contro la Sampdoria con il risultato di 3-0 e vola in testa alla classifica. L’Inter, ancora ai box per garantire alla squadra di Conte il meritato riposo dopo la lunga e faticosa esperienza in Europa League, sarà quindi chiamata a inseguire i bianconeri ancor prima di iniziare la nuova stagione.

Già si inizia a vedere la mano di Pirlo

 

Alla vigilia della partita contro la Samp, c’era enorme interesse nello scoprire come si sarebbe comportata la nuova Juventus guidata da Andrea Pirlo. Come ci racconta anche Ultimo Uomo in questo articolo https://www.ultimouomo.com/, dopo un solo anno con Maurizio Sarri, nonostante fosse arrivato il nono scudetto consecutivo e fosse giunta l’eliminazione dalla Champions per una inezia, la dirigenza della Vecchia Signora aveva deciso di sollevare dall’incarico il tecnico toscano, individuando in Pirlo l’uomo da cui ripartire. L’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale, alla prima esperienza da allenatore, ha impressionato per la tranquillità con cui si è calato in questa nuova avventura e la squadra è riuscita a dare subito seguito alle indicazioni tattiche del nuovo allenatore. Come raccontato anche al link https://www.calciomercato.com/, il ritorno al 3-5-2, il rilancio di Ramsey e l’immediato inserimento nell’11 titolare dei nuovi arrivati Kulusevski e McKennie, hanno permesso ai bianconeri di ritrovare le certezze di un tempo e, subito, è arrivata una prestazione convincente. Come potrete vedere anche al link https://www.planetwin365.it/ i bianconeri restano i favoriti per la vittoria di quello che sarebbe il decimo scudetto negli ultimi dieci anni, ma la sensazione è che questa volta Ronaldo e compagni dovranno vedersela contro un avversario estremamente competitivo: l’Inter.

L’Inter è pronta a vincere?

 

L’anno passato l’Inter si era resa di protagonista di un campionato dal rendimento altalenante. Dopo un avvio incoraggiante, a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno i nerazzurri avevano perso le proprie certezze e, di conseguenza, avevano perso contatto dalla Juventus e dalla Lazio rispettivamente prima e seconda in classifica. Come raccontato anche al link https://www.fanpage.it/, alla ripresa del campionato a giugno i nerazzurri hanno ritrovato la freschezza di inizio stagione, chiudendo poi al secondo posto, a un solo punto di distanza dalla Juventus. Dopo aver trattenuto tutti i pezzi pregiati, aver riscattato Sánchez, Sensi e Barella, aver accolto Nainggolan e Perišić rientrati dai prestiti e aver puntellato la rosa con innesti di qualità del calibro di Hakimi, Kolárov e Vidal, l’Inter non può più nascondersi e insieme alla Juventus è la favorita indiscussa per la vittoria dello scudetto. Certo, avere la meglio di uno squadrone come quello bianconero non sarà semplice, ma per i nerazzurri è giunto il momento di raccogliere i frutti di quanto seminato da mister Conte l’anno passato.

Anche grazie agli ultimi innesti, l’Inter ha annullato il gap che negli anni scorsi lo separava dalla Juventus e non vediamo l’ora di scoprire chi alla fine riuscirà ad avere la meglio nella lotta scudetto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.