Ultime novità su Superbonus 110% e boom di richieste

Il superbonus al 110% valido anche per le seconde case unifamiliari come villette a schiera e restano fuori case signorili, ville e castelli. Sono le ultime novità sull’articolo 119 del Decreto Rilancio che prevede detrazioni al 110% per lavori di riqualificazione energetica e riqualificazione sismica.

Ultime novità sul superbonus 110%

Le ultime notizie sull’ecobonus al 110% dicono che si va verso l’allargamento del perimetro di applicazione per l’estensione degli sgravi. L’emendamento dovrebbe essere messo in votazione in Commissione Bilancio alla Camera domani. Così la detrazione potrà valere anche per chi esegue gli interventi antisismici e di miglioramento energetico anche alle unità immobiliari all’interno di edifici plurifamiliari. Come condizione però gli immobili dovranno essere funzionalmente indipendenti e disporre di uno o più accessi indipendenti.

LEGGI ANCHE  Continuità territoriale, da Trapani Birgi decolla Tayaranjet

Saranno anche rivisti gli importi massimi di spesa per gli interventi di coibentazione che saranno differenziati in base alla tipologia di edificio. Via libera anche al superbonus fino al 2022 ma solo per quanto riguarda gli interventi di efficienza energetica per le case di edilizia popolare.
Anche chi demolirà una abitazione potrà accedere ai benefici del superbonus.

Lo prevedono le novità sull’Ecobonus in approvazione in Parlamento. Per analizzare tutti gli emendamenti già sottoposti alla tagliola ci vorrà ancora del tempo. Il Parlamento dovrebbe comunque approvare il provvedimento entro la metà di luglio.

Poi arriveranno i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate per l’applicazione del credito d’imposta e per la cessione del credito a banche e assicurazioni.

LEGGI ANCHE  Continuità territoriale, da Trapani Birgi decolla Tayaranjet

Anche l’Iva eventualmente non detratta dall’impresa per gli interventi relativi all’ecobonus e al sismabonus di abitazioni patrimonio, locate a terzi, potrà essere sommata al costo dei lavori edili per calcolare la percentuale del bonus detraibile dall’Irpef o dall’Ires. Lo prevede la risoluzione 25 giugno 2020, n. 34 dell’agenzia delle Entrate.

Il 1° luglio parte l’Ecobonus

Per chi punta a ristrutturare casa la data per far partire i lavori resta sempre il primo luglio. Da domani scatterà il superbonus al 110%. Una incognita però visto che ancora il decreto non è stato convertito il legge. La possibilità di fare lavori di ristrutturazione gratis a casa c’è. Bisogna solo avere pazienza ed attendere qualche settimana per avere il quadro più chiaro.
Restano da definire molti aspetti del meccanismo e le linee attuative non sono state perfezionate.

LEGGI ANCHE  Continuità territoriale, da Trapani Birgi decolla Tayaranjet