Da Corleone e San Giuseppe Jato diventano sacerdoti Salvatore Crimi e Salvatore Grizzaffi

L'ordinazione oggi a Monreale all'interno della Cattedrale

Da oggi sono sacerdoti. Sono Salvatore Crimi di San Giuseppe Jato, e Salvatore Grizzaffi di Corleone. Rispettivamente di 27 e 39 anni. I due neo sacerdoti hanno ricevuto l’ordinazione presbiterale oggi, 29 giugno, dentro il Duomo di Monreale.

L’ordinazione di Salvatore Crimi e Salvatore Grizzaffi è stata presieduta dall’Arcivescovo di Monreale mons. Michele Pennisi.

Quella scelta per l’ordinazione dei due sacerdoti di San Giuseppe Jato e di Corleone è una data molto significativa. Il 29 giugno, infatti, ricade la Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, colonne della Chiesa e predicatori instancabili della Parola di Dio. Una data che accomuna tanti sacerdoti e che si lega anche al Seminario arcivescovile di Monreale, di cui Pietro e Paolo sono Patroni. La celebrazione è avvenuta con partecipazione ristretta di fedeli all’interno del Duomo di Monreale a causa delle norme per il distanziamento sociale.

Salvatore Crimi, a soli 27 anni, diventa sacerdote dopo una vita nel segno della religione. È stato educato alla vita cristiana e alla vita sociale del suo paese. Dopo che si diploma perito agrario, nell’ottobre 2012 inizia a studiare nella Pontificia Facoltà Teologica di Palermo e inizia il discernimento nel Seminario diocesano di Monreale, dove viene ammesso nel 2013.
In preparazione al diaconato svolge per un anno il suo servizio pastorale presso la parrocchia Maria SS. del Rosario di Partinico. Il 3 luglio 2019 è ordinato diacono e viene inviato a Carini per esercitare il suo ministero a servizio della Chiesa Madre.

Salvatore Grizzaffi, 39 anni, cresce in una famiglia cristiana. Dopo il diploma classico si arruola nell’esercito. Poi va a lavorare a  Torino. Tornata a Corleone e si impegna nell’azienda agricola di famiglia, occupandosi di agricoltura biologica.

Arriva la vocazione e inizia il percorso al Seminario diocesano di Monreale. In preparazione al diaconato svolge per un anno il suo servizio pastorale presso la parrocchia S. Erasmo di Capaci. Il 3 luglio 2019 è ordinato diacono e viene inviato ad Altofonte per esercitare il suo ministero a servizio della Chiesa Madre.

“Carissimi Salvatore Crimi e Salvatore Grizzaffi – ha detto l’arcivescovo di Monreale durante l’omelia – La vostra vita spirituale deve essere nutrita dal rapporto personale con Cristo Capo e Servo che lava i piedi dei suoi discepoli, Re che regna dal trono della Croce, Pastore e agnello che dona la vita e porta su di sé i peccati del mondo”.