In Sicilia primo turista lombardo positivo al Coronavirus

Doveva arrivare prima o poi il primo turista positivo al Coronavirus in Sicilia. Si tratta di una persona proveniente dalla Lombardia.

Un caso di positività al Covid-19 è stato scoperto nei confronti di un turista lombardo a Oliveri, centro in provincia di Messina che si affaccia sul mar Tirreno. Il turista proviene da Gorgonzola, comune in provincia di Milano.

Secondo il bollettino del centro Covid, il turista di Gorgonzola si è sottoposto più volte al tampone in un presidio ospedaliero della zona ed è risultato positivo. L’uomo non presenterebbe sintomi particolari e si trova adesso in isolamento domiciliare.

La conferma arriva dal sindaco di Oliveti Francesco Iarrera. “C’è un caso positivo di Covid-19 nel nostro territorio – ha detto -. Si tratta di una persona proveniente da altra Regione, in visita ad Oliver”.

LEGGI ANCHE  Bambina di 10 anni batte la testa e muore, tragedia in una scuola di Palermo

Il turista si trova in isolamento da trr giorni. “Appena abbiamo avuto il sospetto che potesse essere positivo, abbiamo preferito non tentennare ed è stato invitato a non lasciare la propria abitazione e evitare ogni contatto esterno”.

In seguito al tampone positivo sono state intercettato tutte le possibili linee di contagio e altre persone potenzialmente a rischio sono state poste immediatamente in isolamento.

Il turista lombardo seppur asintomatico, si era sottoposto volontariamente al test sierologico, risultato positivo.

Allarme rientrato, intanto, all’ospedale Papardo di Messina per il so-spetto di sette nuovi casi di positività
al Coronavirus, risultati infondati. Per alcune ore si è temuto per nuovi focolai di contagi. La preoccupazione di nuovi casi è stata clamorosamente smentita dall’esito negativo del tampone analitico. Un esame più completo effettuato in un secondo momento dall’ospedale sui pazienti che erano risultati positivi al tampone rapido.

LEGGI ANCHE  L'addio di Cruillas alla piccola Marta, lacrime e palloncini al funerale

Test ripetuto per due volte dai sanitari del pronto soccorso generale. Le controanalisi effettuate nei laboratori del Papardo invece sono risultate tutte negative ed alcuni pazienti sono stati già dimessi, mentre per altri è stato disposto il ricovero per altre patologie in reparti non Covid.

Ricevi tutte le news