Misilmeri, maxi giro di droga: 4 arresti e 8 indagati

Documentati numerosi episodi di spaccio al dettaglio di hashish da parte degli indagati nei confronti di altrettanti ragazzi, alcuni dei quali pure minorenni.

Sgominata la banda che vendeva hashish nel territorio di Misilmeri. Questa notte i Carabinieri della Compagnia di Misilmeri hanno tratto in arresto 4 persone, con l’accusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti di tipo “hashish”.

L’operazione, denominata “Easy drug”, ha permesso agli investigatori, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese, di risalire la filiera dello spaccio che rifornivano Misilmeri.

I quattro soggetti, in esecuzione ad un ordinanza di custodia cautelare emessa dall’Ufficio del GIP di Termini Imerese, sono stati condotti presso la Casa Circondariale “Cavallacci” di Termini Imerese, si tratta del 20enne V.F., il 44enne marocchino Z.A., il 24enne A.D. e il 26enne marocchino M.B.. Otto complessivamente le persone indagate.

I Carabinieri hanno avviato l’indagine nel marzo 2019, per concluderla nel mese di agosto stesso anno. Attraverso pedinamenti e servizi di osservazione, gli investigatori hanno potuto documentare numerosissimi episodi di spaccio al dettaglio di hashish da parte degli indagati nei confronti di altrettanti ragazzi, alcuni dei quali pure minorenni.

I pusher curavano lo spaccio su Misilmeri (Via Cialdini, angolo Via Roma e nella vicina Piazza Cosmo Guastella) e davanti ad alcuni locali del centro.

Gli incontri tra cliente e spacciatore non necessitavano di preventiva organizzazione difatti ogni assuntore conosceva già il luogo dove andare e alla vista della spacciatore si avvicinava per l’acquisto

Durante le indagini i Carabinieri hanno effettuato riscontri fermando diversi assuntori in possesso dello stupefacente precedentemente acquistato e segnalato alla Prefettura decine di clienti come assuntori.