Politica – Diretta Sicilia https://www.direttasicilia.it Giornale Online di Sicilia Sat, 23 May 2020 10:43:42 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.1 Covid-19, ancora chiarimenti sulle restrizioni in Sicilia https://www.direttasicilia.it/2020/05/23/covid-19-ancora-chiarimenti-sulle-restrizioni-in-sicilia/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/23/covid-19-ancora-chiarimenti-sulle-restrizioni-in-sicilia/#respond Sat, 23 May 2020 10:43:42 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3425

Arrivano alcuni chiarimenti delle disposizioni contenute nell’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dello scorso 17 maggio. Le novità, contenute in una circolare firmata oggi dal capo della Protezione civile regionale Calogero Foti, riguardano: uso della mascherina; pasticcerie, panifici e tabacchi; teatri; esercizi commerciali in luoghi turistici e di culto; scuole di danza, Parchi […]

L'articolo Covid-19, ancora chiarimenti sulle restrizioni in Sicilia è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Arrivano alcuni chiarimenti delle disposizioni contenute nell’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dello scorso 17 maggio. Le novità, contenute in una circolare firmata oggi dal capo della Protezione civile regionale Calogero Foti, riguardano: uso della mascherina; pasticcerie, panifici e tabacchi; teatri; esercizi commerciali in luoghi turistici e di culto; scuole di danza, Parchi avventura e Parchi acquatici.

Uso della mascherina
La mascherina è un dispositivo di protezione individuale e il suo uso è un segno di rispetto per le persone che ci circondano. Portarla sempre con sé, anche nei luoghi all’aperto, e indossarla quando non si può garantire una distanza interpersonale idonea a proteggere dal rischio del contagio, è un obbligo.

Pertanto, l’impiego della mascherina è previsto nei luoghi pubblici e nei locali dove, così come si legge anche all’articolo 3 del Dpcm del 17 maggio 2020 – “non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza” interpersonale, ad esempio nei mercati, strade affollate, bar, etc.. Pertanto è obbligatorio averla immediatamente disponibile e indossarla quando non sia possibile mantenere adeguata distanza da altri soggetti. A titolo esemplificativo, quindi, se si percorre una strada isolata non è necessario indossarla, mentre in una strada frequentata è obbligatorio. Inoltre, l’ordinanza n.21 all’articolo 23 prevede che la pratica dell’attività motoria deve essere effettuata rispettando il distanziamento di due metri senza l’uso di mascherina che, invece, deve essere indossata al termine in caso di sussistenza delle circostanze sopra riportate Infine, si ricorda che l’utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca non è obbligatorio per i bambini al di sotto dei sei anni e per le persone con forme di disabilità che ne rendano incompatibile l’uso.

Avvocati dello Stato
L’art.19, co.1 lett.b) dell’ordinanza n.21 del 17 maggio 2020 prevede che “sono esonerati dall’osservanza degli obblighi di cui all’articolo che precede gli appartenenti alle seguenti categorie … “b) appartenenti alle Forze dell’ordine, alle Forze armate, al Corpo dei Vigili del fuoco, il personale dei ruoli della magistratura, i titolari di cariche parlamentari e di governo”. A dette categorie, e segnatamente a quella del personale dei ruoli della magistratura, va assimilata – quanto all’esonero dall’osservanza dell’obbligo di isolamento – quella del personale dei ruoli dell’Avvocatura generale dello Stato e delle Avvocature distrettuali dello Stato.

Pasticcerie, panifici e tabacchi L’art.10, co.1 dell’ordinanza n.21 del 17 maggio 2020, nella parte in cui esclude dall’obbligo di chiusura al pubblico “le farmacie, le edicole, i bar, la ristorazione e i fiorai”, va interpretato nel senso che nel suddetto novero di esclusioni vanno altresì ricompresi, anche alla luce dell’art.3 della medesima ordinanza, le pasticcerie, i panifici e i mercati del contadino che, pertanto, potranno scegliere se osservare o meno l’apertura al pubblico nei giorni domenicali e festivi, e ciò tenuto conto della omogeneità contenutistica delle attività svolte con quelle espressamente autorizzate dall’ordinanza, e i tabacchi, per le particolari finalità svolte da detti esercizi nelle giornate domenicali e festive.

Teatri
L’art.1, co.1 lett.m) del Dpcm del 17 maggio 2020 prevede che “gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto restano sospesi fino al 14 giugno 2020. Dal 15 giugno 2020, detti spettacoli sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala”. Premesso quanto sopra, sono pervenuti alcuni quesiti in ordine alla circostanza se nel numero delle 200 persone indicato dal Dpcm debbano essere ricompresi o meno anche gli operatori e i lavoratori delle suddette sale. Tenuto conto dell’imminente inizio della stagione estiva e della sostanziale residualità degli spettacoli da svolgersi in luoghi chiusi, si chiarisce che nel territorio ella Regione Siciliana, con l’espressione “200 persone per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala”, si intendono esclusivamente gli spettatori, fermo restando il rispetto delle regole di distanziamento interpersonale.

Esercizi commerciali in luoghi turistici e in luoghi di culto
I Sindaci possono disporre con proprie ordinanze, nel rispetto degli obblighi di distanziamento interpersonale e di tutte le misure di prevenzione del contagio, l’apertura al pubblico nei giorni domenicali e festivi degli esercizi commerciali siti in luoghi turistici e in luoghi di culto, con eccezione di supermercati e outlet, per i quali continua a valere l’obbligo di chiusura.

Scuole di danza, Parchi avventura e Parchi acquatici
L’apertura nei giorni domenicali e festivi delle strutture e degli esercizi di cui al presente paragrafo é ammessa, per analogia con la disciplina in materia di attività sportive, a condizione del rispetto integrale, oltre che delle regole del Dpcm del 17 maggio 2020, delle prescrizioni di cui alle circolari del dipartimento Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico prot.16255 del 3 maggio 2020 e prot.19361 del 21 maggio 2020. Nel rispetto delle medesime prescrizioni, è ammessa l’apertura ordinaria delle Scuole di danza

L'articolo Covid-19, ancora chiarimenti sulle restrizioni in Sicilia è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/23/covid-19-ancora-chiarimenti-sulle-restrizioni-in-sicilia/feed/ 0
“Troppa gente senza mascherina, presto multe”, parte male la Fase 2 in Sicilia https://www.direttasicilia.it/2020/05/18/troppa-gente-senza-mascherina-presto-multe-parte-male-la-fase-2-in-sicilia/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/18/troppa-gente-senza-mascherina-presto-multe-parte-male-la-fase-2-in-sicilia/#respond Mon, 18 May 2020 07:58:24 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3238

Troppa gente in strada senza mascherine. Parte male la Fase 2 in Sicilia secondo il presidente della Regione Nello Musumeci che ieri ha firmato in extremis l’ordinanza per le riaperture in seguito alla fine del lockdown. Ora Il presidente della Regione annuncia sanzioni per chi viene beccato in giro a camminare senza mascherina. L’ordinanza emessa […]

L'articolo “Troppa gente senza mascherina, presto multe”, parte male la Fase 2 in Sicilia è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Troppa gente in strada senza mascherine. Parte male la Fase 2 in Sicilia secondo il presidente della Regione Nello Musumeci che ieri ha firmato in extremis l’ordinanza per le riaperture in seguito alla fine del lockdown. Ora Il presidente della Regione annuncia sanzioni per chi viene beccato in giro a camminare senza mascherina. L’ordinanza emessa ieri da Musumeci prevede, infatti, l’obbligo della mascherina nei luoghi pubblici ma al momento ancora non sono previste sanzioni.

“Questa mattina ho visto tanta gente senza mascherina, non è escluso che nei prossimi giorni verranno previste delle sanzioni”. Lo ha detto intervenendo a Omnibus, su La7.

Musumeci ha anche annunciato che tra 15 giorni si analizzerà il dato dato epidemiologico relativo ai contagi. Se dovesse subire delle variazioni, a quel punto si dovrà intervenire subito decidendo le restrizioni che servono. “Oggi si respira senza dubbio un’aria nuova, è tornato il sorriso sulla bocca della gente”.

Musumeci non si è tirato indietro a criticare l’operato del Governo Conte, ritornando con la mente alla trattativa andata avanti nella notte tra sabato e domenica tra l’Esecutivo nazionale e le Regioni sulle linee guida da dettare alle attività’ commerciali per la ripartenza. Sulle regole per disciplinare la riapertura di oggi dopo il lockdown “come Regioni abbiamo chiesto autonomia, che significa soprattutto responsabilità e capacita’ di assumersi l’onere delle conseguenze, ma il governo su questa tesi ha tergiversato e perso qualche tempo”.

“Abbiamo passato una notte insonne nel confronto con Roma e alla fine le linee guida che tutte le Regioni avevano proposto al premier sono diventate materia del decreto – ha spiegato Musumeci -. C’e’ stato un certo imbarazzo, tutti cercavano a Roma il ministro della Salute che alle 3 di notte non rispondeva”. E sulle regole che regoleranno la riapertura a partire da oggi, Musumeci ha aggiunto: “La verita’ e’ che l’Italia non e’ omogenea dal punto di vista delle esigenze territoriali e del dato epidemiologico. Il Mezzogiorno se l’e’ passata meglio per una serie di contingenze ma anche per senso di responsabilita’ degli abitanti e per le misure adottate da chi governa”.

L'articolo “Troppa gente senza mascherina, presto multe”, parte male la Fase 2 in Sicilia è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/18/troppa-gente-senza-mascherina-presto-multe-parte-male-la-fase-2-in-sicilia/feed/ 0
Fase 3, Musumeci firma nuova ordinanza (VIDEO) https://www.direttasicilia.it/2020/05/17/fase-3-musumeci-firma-nuova-ordinanza-video/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/17/fase-3-musumeci-firma-nuova-ordinanza-video/#respond Sun, 17 May 2020 18:46:10 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3230

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha appena firmato la nuova ordinanza che recepisce il decreto del presidente del Consiglio e regolamenta, tra l’altro, le attività economiche e produttive, il trasporto pubblico e la prevenzione sanitaria Il provvedimento entra in vigore da domani (lunedì 18 maggio). Restano confermate tutte le aperture previste dal Dpcm […]

L'articolo Fase 3, Musumeci firma nuova ordinanza (VIDEO) è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha appena firmato la nuova ordinanza che recepisce il decreto del presidente del Consiglio e regolamenta, tra l’altro, le attività economiche e produttive, il trasporto pubblico e la prevenzione sanitaria
Il provvedimento entra in vigore da domani (lunedì 18 maggio).

Restano confermate tutte le aperture previste dal Dpcm del 17 maggio
Inoltre alcune specifiche.

🍝 attività di catering sono autorizzate a partire dall’8 giugno 2020, rimanendo subordinata per ciascun evento la individuazione di locali pubblici o privati adeguati a garantire il rispetto delle Linee guida e le specifiche disposizioni individuate nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

💇🏻‍♂️ Sono autorizzati, anche al domicilio, i servizi di cura alla persona quali acconciatori, barbieri ed estetisti.

🧖‍♀️ Sono sospese le attività dei centri benessere – compreso l’uso di saune e bagni turchi in altri luoghi pubblici o aperti al pubblico – e dei centri termali, ad eccezione per la erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza.

🛍Sono autorizzate tutte le attività di commercio al dettaglio nei c.d. centri commerciali e outlet

🚗 Autorizzate attività di vendita di beni e servizi (quali ad esempio le autoscuole, le agenzie di viaggio e similari), nonché tutte le attività artigianali.

In modo specifico, per quanto attiene alla attività di autoscuola e similari, sono autorizzate le esercitazioni c.d. pratiche ove i mezzi utilizzati consentano il rispetto delle misure di prevenzione del contagio, tutte le regole per l’espletamento degli esami per il rilascio dei relativi titoli e/o patenti.

✅ Sono, altresì, autorizzati i mercati, le fiere e i mercatini hobbistici, con l’obbligo di adottare ogni adeguata misura di distanziamento e contenimento del contagio.

Il sindaco del Comune interessato all’attività mercatale dispone in conseguenza con propria Ordinanza, limitandone anche giorni e orari di accesso e vietando, ove lo ritenga necessario, l’autorizzazione all’apertura dei c.d. mercati rionali.
Per le attività di cui ai commi che precedono, anche con specifico riferimento ai dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti, ecc…) ed alle distanze interpersonali, si applicano le Linee guida.

📚 I musei, gli archivi storici e le biblioteche sono aperti al pubblico a partire dal 25 maggio 2020. I parchi archeologici e i luoghi di cultura all’aperto sono aperti dalla data di entrata in vigore della presente Ordinanza

🛑 sono vietati gli assembramenti di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

🎉🎤Le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli, con la presenza di pubblico – ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico e fieristico -, nonché ogni attività convegnistica o congressuale, in luogo pubblico o aperto al pubblico, sono autorizzate a partire dall’8 giugno 2020

Sono, invece, autorizzate dalla data di entrata in vigore della presente Ordinanza le manifestazioni che possano svolgersi con il pubblico distanziato e “in forma statica”

In ogni caso, l’autorità di Pubblica sicurezza, ove necessaria la relativa autorizzazione, deve indicare il numero dei partecipanti autorizzati a intervenire alla pubblica manifestazione, in rapporto proporzionale con gli spazi dedicati, tenuto conto della distanza interpersonale non inferiore ad un metro tra ogni soggetto e dell’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

💃 Nella stessa data dell’8 giugno 2020 è, altresì, autorizzata l’apertura delle c.d.discoteche, dei teatri e dei cinema all’aperto, per le quali attività dovranno essere emanate apposite linee guida regionali

❎ È disposta la chiusura al pubblico nei giorni domenicali e festivi di tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, fatta eccezione per le farmacie, le edicole, i bar, la ristorazione ed i fiorai.

È autorizzato nelle superiori giornate anche il servizio di consegna a domicilio di generi alimentari e di prima necessità sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, nonché dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento.

🏬 Rimangono chiusi nei giorni domenicali e festivi i centri commerciali e i c.d. outlet, fatta eccezione per l’esercizio delle attività commerciali di cui al superiore comma ed unicamente per lo svolgimento del servizio a domicilio.

⏰ i titolari di esercizi sono autorizzati a prolungare l’orario di apertura della propria attività (comunque non oltre le ore 23:30), ovvero rinunciare al giorno di chiusura settimanale (fatte salve le previsioni di cui all’articolo che precede).

Detta disposizione non si applica per i servizi (a titolo meramente esemplificativo bar, pub e ristoranti) i cui orari di chiusura sono successivi a quello sopra indicato e, comunque, nel rispetto degli obblighi della presente Ordinanza

🙎🏻‍♂️Sono autorizzati gli stage professionali ed i tirocini formativi che si svolgono presso le attività produttive (commerciali, artigiani e industriali), finalizzati alla c.d. formazione al lavoro, nel rispetto delle vigenti Linee guida e con gli adeguati mezzi di protezione individuale.

🛣 Gli spostamenti all’interno del territorio regionale non sono soggetti ad alcuna limitazione.
Resta esclusa la mobilità extraregionale, salvo che per le ipotesi indicate dal vigente Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro della Salute, e ss.mm.ii.

🏋️‍♀️ Sono consentite tutte le attività sportive individuali, ovvero con un accompagnatore per i minori e le persone non autosufficienti, purché nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale e delle norme relative al contenimento del contagio.
I circoli, le società, le associazioni sportive e le palestre sono autorizzati all’espletamento delle proprie attività, anche in luoghi al chiuso, nel rispetto del distanziamento interpersonale, senza alcun assembramento ed a condizione che siano rispettate le Linee guida per le palestre.

🏊‍♂️ Le piscine sono aperte a partire dal 25 maggio 2020.

⚽️ Per quanto attiene alle specifiche disposizioni sulla attività sportiva – anche di squadra – ed alle manifestazioni, agli eventi ed alle competizioni sportive si rinvia integralmente alle dettagliate disposizioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 ed al rispetto delle linee guida e dei protocolli ivi indicati.

🦠 Chiunque faccia ingresso in Sicilia, alla luce dei dati sul monitoraggio epidemiologico di talune Regioni, ha l’obbligo di effettuare la quarantena e sarà sottoposto al tampone al termine dei 14 giorni

😷 È obbligatorio nei luoghi pubblici e aperti al pubblico l’utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca. Il dispositivo protettivo deve, comunque, essere sempre nella disponibilità del cittadino nella eventualità in cui ne sia necessario l’utilizzo.

👶 Non sono soggetti all’obbligo di utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca i bambini al di sotto dei sei anni e i soggetti con forme di disabilità che ne rendano incompatibile l’uso.

🏃‍♂️ 🏃‍♀️ Per coloro che svolgono attività motoria non è obbligatorio l’uso di mascherina o copertura durante l’attività fisica stessa, mantenendo il distanziamento di metri due, salvo l’obbligo di utilizzo alla fine dell’attività medesima.

📆 La presente ordinanza, con validità dal 18 maggio 2020 fino al 7 giugno 2020

L'articolo Fase 3, Musumeci firma nuova ordinanza (VIDEO) è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/17/fase-3-musumeci-firma-nuova-ordinanza-video/feed/ 0
Fase 3, il 18 maggio le riaperture: Musumeci scrive l’ordinanza https://www.direttasicilia.it/2020/05/16/fase-3-il-18-maggio-le-riaperture-musumeci-scrive-lordinanza/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/16/fase-3-il-18-maggio-le-riaperture-musumeci-scrive-lordinanza/#respond Sat, 16 May 2020 07:23:52 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3169

Ieri sera sono arrivate le linee guida da Roma che accolgono solo in parte le richieste di Musumeci

L'articolo Fase 3, il 18 maggio le riaperture: Musumeci scrive l’ordinanza è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Dal 18 maggio la Sicilia tenta la ripartenza. A riaprire saranno negozi al dettaglio, bar, ristoranti, parrucchieri e centri estatici.

Nel corso della serata di ieri è arrivato dal Governo Conte l’ok a Musumeci dopo una lunga fase di trattative. Non tutte le richieste avanzate dal Governatore sono state accolte ma da lunedì le maglie si allargano ancora di più.

Musumeci ha comunque ottenuto un alleggerimento delle norme imposte dall’Inail.

“Per le altre attività – dice Musumeci – il governo non ha dato il disco verde, ma contiamo, noi governatori, di ottenere, già nelle prossime ore, la necessaria autonomia per decidere su ulteriori riaperture”.

Tra poche ore il presidente della Regione firmerà l’ordinanza che metterà in pratica le linee guida dettate da Roma.

Passa linea delle Regioni sulla distanza fra i tavoli che scende a un metro. Nei ristoranti servirà l’accesso su prenotazione e mantenere l’elenco dei clienti per 2 settimane. Non dovrà essere mantenuta la distanza obbligatoria tra le persone che convivono.

Anche sulle spiagge si dovrà rispettare il distanziamento. Ogni famiglia dovrà avere a disposizione almeno 10 metri quadrati. Fra i lettini, invece, la distanza dev’essere di un metro e mezzo.
Niente distanza per i conviventi.
La distanza dovrà essere garantita anche sulle spiagge libere, per le quali “si suggerisce la presenza di un addetto alla sorveglianza”.

Negli alberghi bisognerà indossare inoltre la mascherina e, anche in questo caso, bisognerà mantenere la distanza di un metro.

Le regole per barbieri, parrucchieri e centri estetici sono più complesse. Sara obbligatorio l’uso della mascherina visto che è impossibile mantenere la distanza di un metro. Divieto di uso della sauna, il bagno turco e le vasche idromassaggio. Si potrà accedere solo su prenotazione.

Regole ferree, infine, anche per il commercio al dettaglio: anche in questo caso distanza di un metro e, per i mercatini, accessi regolamentati in entrata e in uscita. Spetterà ai Comuni vigilare

L'articolo Fase 3, il 18 maggio le riaperture: Musumeci scrive l’ordinanza è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/16/fase-3-il-18-maggio-le-riaperture-musumeci-scrive-lordinanza/feed/ 0
Palermo ha un nuovo Prefetto, è Giuseppe Forlani https://www.direttasicilia.it/2020/05/14/palermo-ha-un-nuovo-prefetto-e-giuseppe-forlani/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/14/palermo-ha-un-nuovo-prefetto-e-giuseppe-forlani/#respond Thu, 14 May 2020 08:34:07 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3121

Giuseppe Forlani è il nuovo prefetto di Palermo. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Forlani, che era prefetto di Parma, prende il posto di Antonella De Miro, andata in pensione recentemente. Forlani, nato nel 1957 a Caserta, è stato nominato prefetto nel 2007 con l’incarico di direttore […]

L'articolo Palermo ha un nuovo Prefetto, è Giuseppe Forlani è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Giuseppe Forlani è il nuovo prefetto di Palermo. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Forlani, che era prefetto di Parma, prende il posto di Antonella De Miro, andata in pensione recentemente. Forlani, nato nel 1957 a Caserta, è stato nominato prefetto nel 2007 con l’incarico di direttore centrale dei Servizi civili per l’immigrazione e l’Asilo nell’ambito del dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’Interno.

Ha svolto incarichi commissariali presso il Comune di Torino e altri comuni di quella provincia. Nel 2006 coordino’ il Gruppo di pianificazione della sicurezza delle Olimpiadi invernali di Torino. Dal settembre del 2009 al gennaio del 2015 e’ stato prefetto a La Spezia, poi l’incarico alla prefettura di Parma.

“Nel ringraziare il prefetto uscente, Antonella De Miro, per il lavoro svolto a Palermo in questi anni, diamo il benvenuto e auguriamo buon lavoro al nuovo prefetto del capoluogo siciliano Giuseppe Forlani designato ieri dal Consiglio dei Ministri”. Lo dichiarano in una nota i parlamentari nazionali del Movimento 5 Stelle, Roberta Alaimo, Valentina D’Orso e Adriano Varrica, insieme al sottosegretario Steni Di Piazza.

L'articolo Palermo ha un nuovo Prefetto, è Giuseppe Forlani è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/14/palermo-ha-un-nuovo-prefetto-e-giuseppe-forlani/feed/ 0
Fase 2, Musumeci annuncia nuove aperture https://www.direttasicilia.it/2020/05/11/fase-2-musumeci-annuncia-nuove-aperture/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/11/fase-2-musumeci-annuncia-nuove-aperture/#respond Mon, 11 May 2020 19:19:35 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3074

Musumeci a Conte annuncia che la Sicilia è pronta a nuove riaperture. “L’esempio del ponte Morandi di Genova non deve restare in Italia l’eccezione ma deve diventare la normalità, se vogliamo anche in Sicilia accelerare la spesa pubblica e la riapertura dei cantieri”. È quanto ha ribadito stasera il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, […]

L'articolo Fase 2, Musumeci annuncia nuove aperture è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Musumeci a Conte annuncia che la Sicilia è pronta a nuove riaperture.

“L’esempio del ponte Morandi di Genova non deve restare in Italia l’eccezione ma deve diventare la normalità, se vogliamo anche in Sicilia accelerare la spesa pubblica e la riapertura dei cantieri”.
È quanto ha ribadito stasera il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in occasione del confronto con il governo nazionale e gli altri governatori, svoltosi in videoconferenza.

Musumeci ha chiesto al premier di prevedere una riunione operativa del Cipe per riprogrammare risorse comunitarie a favore delle imprese e provare quindi a fronteggiare la crisi economica scaturita dal Coronavirus.

Il governatore della Sicilia si è fatto portavoce delle necessità dei commercianti al dettaglio, di bar e ristoranti e dei parrucchieri, chiedendo l’urgente riapertura dei negozi e dei saloni. In ambito turistico, invece, Musumeci ha chiesto di immaginare misure ragionevoli soprattutto per gli stabilimenti balneari ed ha auspicato che i protocolli di sicurezza siano resi noti già nelle prossime ore.

Sulla mobilità interregionale, infine, il presidente della Regione ha espresso la volontà di mantenere fino al prossimo 31 maggio la chiusura degli accessi all’Isola, “a parte per gli aventi diritto e per i casi particolari”.

L'articolo Fase 2, Musumeci annuncia nuove aperture è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/11/fase-2-musumeci-annuncia-nuove-aperture/feed/ 0
Fase 2, c’è il sì di Conte: dal 18 maggio nuove riaperture https://www.direttasicilia.it/2020/05/11/fase-2-ce-il-si-di-conte-dal-18-maggio-nuove-riaperture/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/11/fase-2-ce-il-si-di-conte-dal-18-maggio-nuove-riaperture/#respond Mon, 11 May 2020 17:48:50 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3069

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte darà più poteri ai presidenti di Regione. Una scelta che si traduce in maggiori allentamenti a partire dal prossimo 18 maggio in Sicilia, come aveva già annunciato il Governatore Musumeci. Conte ha fatto sapere di aver accolto la richiesta di autonomia delle Regioni nella gestione della Fase 2. Dal […]

L'articolo Fase 2, c’è il sì di Conte: dal 18 maggio nuove riaperture è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte darà più poteri ai presidenti di Regione. Una scelta che si traduce in maggiori allentamenti a partire dal prossimo 18 maggio in Sicilia, come aveva già annunciato il Governatore Musumeci.

Conte ha fatto sapere di aver accolto la richiesta di autonomia delle Regioni nella gestione della Fase 2. Dal 18 maggio si potranno dunque aprire le attività in base alle esigenze territoriali. Le proposte del governo verranno integrate con quelle degli enti locali. La notizia viene fuori dalla videconferenza tra il premier Giuseppe Conte, il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, il ministro della Salute Roberto Speranza e i presidenti di Regione sulle richieste di riapertura.

Quindi via alla ripartenza, a partire dal 18 maggio, di bar e ristoranti, negozi di abbigliamento, parrucchieri e centri estetici. Entro qualche giorno saranno pronti i protocolli di sicurezza per i diversi settori, elaborati dal comitato tecnico scientifico di concerto con l’Inail. Restano fuori per il momento i cinema, i teatri, i concerti, le palestre e le piscine, tutte attività per le quali il rischio di assembramento è ancora troppo alto.

Il governo ha ufficialmente detto sì alle riaperture dal 18 maggio con decisioni prese in autonomia dalle Regioni ma sulla base dei nuovi dati relativi all’andamento del contagio. Lo ha appreso l’agenzia Dire. Le regioni avranno la possibilità dunque di discostarsi dal quadro nazionale non più solo per restringere. Ma nello stesso tempo il governo potrà intervenire se i dati lo richiederanno per bloccare eventuali crescite dei contagi.

In Sicilia Nello Musumeci ha in questi giorni un atteggiamento attendista e di muoversi con cautela. Per ripartire ha chiesto al Governo autonomia e linee guida. “Entro queste linee le Regioni, rispettando ovviamente i criteri scientifici di contenimento dell’epidemia, dovrebbero svolgere un proprio ruolo adattando le regole nazionali alle realtà della propria Sanità”.

L'articolo Fase 2, c’è il sì di Conte: dal 18 maggio nuove riaperture è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/11/fase-2-ce-il-si-di-conte-dal-18-maggio-nuove-riaperture/feed/ 0
Conte: “Si potrà andare al mare” ma incombe il rischio lockdown https://www.direttasicilia.it/2020/05/10/conte-si-potra-andare-al-mare-ma-incombe-il-rischio-lockdown/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/10/conte-si-potra-andare-al-mare-ma-incombe-il-rischio-lockdown/#respond Sun, 10 May 2020 08:38:29 +0000 https://www.direttasicilia.it/?p=3036

Questa estate andremo al mare e potremmo godere della bellezza dell’Italia. Ne è sicuro il premier Giuseppe Conte che ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera. Conte ha pagato dell’emergenza economica, del rischio lockdown, dell’estate che sta per arrivare. È un’Italia al palo dal punto di vista economico e Conte lo sa. “Saranno mesi molto […]

L'articolo Conte: “Si potrà andare al mare” ma incombe il rischio lockdown è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Questa estate andremo al mare e potremmo godere della bellezza dell’Italia. Ne è sicuro il premier Giuseppe Conte che ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera. Conte ha pagato dell’emergenza economica, del rischio lockdown, dell’estate che sta per arrivare.

È un’Italia al palo dal punto di vista economico e Conte lo sa. “Saranno mesi molto difficili, siamo di fronte alla prova più dura dal Dopoguerra. Avremo una brusca caduta del Pil e le conseguenze economiche saranno molto dolorose”.

Intanto il tasso di contagi sembra iniziare a preoccupare di nuovo dopo il 4 maggio. Troppa gente in giro sta rischiando di portare nuovamente il paese sotto quarantena. “Comportamenti gravissimi” sono per Conte quelli degli italiani fotografati mentre fanno aperitivi i stanno in spiaggia. “Se non si rispetta il distanziamento rischiamo di vanificare tutti gli sforzi fatti e tornare a un lockdown”, avverte Conte che però continua ad avere fiducia negli italiani.

Potrebbe dunque scattare il lockdown ma sarà differenziato per le varie regioni italiane. A dare la via maestra sulle decisioni sarà la curva epidemiologica.

Intanto gli italiani premono per poter varcare i confini nazionali e poter pianificare le vacanze estive. “Quest’estate non staremo al balcone e la bellezza dell’Italia non rimarrà in quarantena – dice Conte – Potremo andare al mare, in montagna, godere delle nostre città. E sarebbe bello che gli italiani trascorressero le ferie in Italia, anche se lo faremo in modo diverso, con regole e cautele. Attendiamo l’evoluzione del quadro epidemiologico per fornire indicazioni precise su date e programmazione”.

Per quanto riguarda invece la scuola, Conte ha avvertito che “il rientro deve essere gestito in modo unitario su tutto il territorio nazionale”. Infine, in merito alla riapertura di bar, ristoranti e parrucchieri il 18 maggio e non il primo giugno, “potremo concordare con le Regioni alcune anticipazioni”.

L'articolo Conte: “Si potrà andare al mare” ma incombe il rischio lockdown è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/10/conte-si-potra-andare-al-mare-ma-incombe-il-rischio-lockdown/feed/ 0
La Sicilia si riapre al mondo, aumentano i voli e collegamenti https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/la-sicilia-si-riapre-al-mondo-aumentano-i-voli-e-collegamenti/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/la-sicilia-si-riapre-al-mondo-aumentano-i-voli-e-collegamenti/#respond Mon, 04 May 2020 22:00:00 +0000 https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/la-sicilia-si-riapre-al-mondo-aumentano-i-voli-e-collegamenti/

Da oggi sarà più agevole, per i siciliani che ne hanno diritto, entrare o uscire dalla Sicilia. Vengono, infatti, potenziati i voli da Palermo e Catania per Roma (e viceversa) e vengono aumentate le corse dei traghetti sullo Stretto di Messina. Inoltre, il rientro alla propria residenza, abitazione o domicilio è inserito tra le cause […]

L'articolo La Sicilia si riapre al mondo, aumentano i voli e collegamenti è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Da oggi sarà più agevole, per i siciliani che ne hanno diritto, entrare o uscire dalla Sicilia. Vengono, infatti, potenziati i voli da Palermo e Catania per Roma (e viceversa) e vengono aumentate le corse dei traghetti sullo Stretto di Messina. Inoltre, il rientro alla propria residenza, abitazione o domicilio è inserito tra le cause di necessità, che consentono, quindi, lo spostamento. E’ questo il risultato della richiesta avanzata ieri dal governatore dell’Isola Nello Musumeci, ai ministri dei Trasporti e della Salute, Paola De Micheli e Roberto Speranza. Il decreto, a firma dei due componenti del governo Conte, è arrivato oggi.

I voli giornalieri dalla Sicilia verso Roma passano da quattro a otto (quattro di mattina e quattro di pomeriggio), così come i collegamenti navali tra Sicilia e Calabria, che da cinque diventano otto (dalle 6 alle 21), in ogni direzione.

Non cambiano, invece, le prescrizioni – adottate già dalla Regione – alle quali si devono attenere coloro che ritornano nell’Isola.

Per quanto riguarda gli approdi a Messina, i controlli sui passeggeri in transito continueranno a essere assicurati dalla Regione, mentre per gli aeroporti di Palermo e Catania continuerà a occuparsene l’Usmaf.

«Ringrazio i ministri De Micheli e Speranza – dice Musumeci – per avere accolto, con celerità, la nostra richiesta». La modifica che si è resa necessaria per far fronte al considerevole aumento di traffico a seguito dell’avvio della “Fase 2”. «Nessuno, però, deve pensare che ci sia un ‘liberi tutti’, non è così. Ecco perchè sono state mantenute tutte le misure restrittive già in atto», aggiunge il Governatore siciliano. «Non è stato facile trovare un punto di equilibrio per coniugare, da una parte, le esigenze affettive e, dall’altra, la prudenza e la cautela, d’obbligo per evitare che chi entra in Sicilia possa essere, senza saperlo, portatore del virus. Speriamo di esserci riusciti».

L'articolo La Sicilia si riapre al mondo, aumentano i voli e collegamenti è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/la-sicilia-si-riapre-al-mondo-aumentano-i-voli-e-collegamenti/feed/ 0
Fase 2, Conte studia allentamenti dal 18 maggio: forse parrucchieri e palestre https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/fase-2-conte-studia-allentamenti-dal-18-maggio-forse-parrucchieri-e-palestre/ https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/fase-2-conte-studia-allentamenti-dal-18-maggio-forse-parrucchieri-e-palestre/#respond Mon, 04 May 2020 22:00:00 +0000 https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/fase-2-conte-studia-allentamenti-dal-18-maggio-forse-parrucchieri-e-palestre/

Il Governo Conte starebbe studiando altri allentamenti da attuare nella Fase 2 iniziata in 4 maggio. A partire dal 18 maggio potrebbero essere decise altre aperture. Questo perchè, ha spiegato Conte, gli italiani hanno dato una buona prova di civiltà e senso di responsabilità. Voglia di ripartire, insomma, ma con il rispetto delle regole. In […]

L'articolo Fase 2, Conte studia allentamenti dal 18 maggio: forse parrucchieri e palestre è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>

Il Governo Conte starebbe studiando altri allentamenti da attuare nella Fase 2 iniziata in 4 maggio. A partire dal 18 maggio potrebbero essere decise altre aperture. Questo perchè, ha spiegato Conte, gli italiani hanno dato una buona prova di civiltà e senso di responsabilità. Voglia di ripartire, insomma, ma con il rispetto delle regole.

In questi giorni sono diversi i professionisti che hanno chiesto di poter riaprire. Tra questi ci sono i parrucchieri, i barbieri, gli estetisti. Qualche spiraglio per loro potrebbe aprirsi nel corso dei prossimi giorni. Un’apertura è arrivata anche per il mondo delle palestre che potrebbero riaprire tra qualche settimana anche se molte limitazioni al fine di garantire il distanziamento sociale. “Non dimentichiamo che la strada è lunga e non dobbiamo mai abbassare la guardia”, ha detto Giuseppe Conte.

Intanto fino al 17 maggio le disposizioni restano invariate. Nel corso di questi giorni le Regioni forniranno al Governo i dati sulla circa epidemiologica. In base ai risultati ottenuti dal 4 maggio, potrebbero essere decise le aperture. Se il dato dovesse essere negativo, però, non è escluso che si possano decidere chiusure per singole regioni.

Conte però si è detto fiducioso che la curva epidemiologica potrà ulteriormente rallentare in alcuni territori. “Non ignoro le richieste di alcune Regioni e di alcune particolari categorie di anticipare l’apertura delle rispettive attività. Siamo al lavoro anche per questo, avendo sempre come prioritario l’interesse generale della tutela della salute di tutti i cittadini”, ha aggiunto il premier.

Il presidente del Consiglio, incalzato dai giornalisti, ha anche parlato delle eventuali responsabilità della Cina sullo scoppio dell’epidemia. “A tempo debito sarà inevitabile, una volta acquisite tutte le necessarie informazioni, accertare eventuali responsabilità nella gestione della pandemia che a livello internazionale hanno condizionato l’attuale emergenza”, risponde il premier parlando delle accuse della Casa Bianca alla Cina sulla diffusione del Coronavirus.

L'articolo Fase 2, Conte studia allentamenti dal 18 maggio: forse parrucchieri e palestre è stato pubblicato su Diretta Sicilia.

]]>
https://www.direttasicilia.it/2020/05/05/fase-2-conte-studia-allentamenti-dal-18-maggio-forse-parrucchieri-e-palestre/feed/ 0