Tragedia nella notte: due coniugi morti nello schianto tra moto e auto

Secondo una prima ricostruzione, la moto con in sella i due coniugi si è improvvisamente scontrata frontalmente con una Renault Clio proveniente dal senso opposto
di Redazione Web
lettura in 2 minuti

La notte scorsa, intorno alle ore 23:30, si è verificato un terribile incidente stradale sul ponte Costanzo, il viadotto che collega Ragusa a Modica. A perdere la vita sono stati due coniugi ragusani, Giovanni Cascone di 56 anni e Angela Polizzi di 53, che viaggiavano a bordo della loro motocicletta CF 700 diretti verso Ragusa.

Secondo una prima ricostruzione, la moto con in sella i due coniugi si è improvvisamente scontrata frontalmente con una Renault Clio proveniente dal senso opposto, guidata da una ragazza 28enne. L’impatto è stato devastante e ad avere la peggio sono stati i due motociclisti, morti sul colpo.

La giovane automobilista invece, pur riportando la frattura di alcune ossa, non sarebbe in pericolo di vita. Soccorsa tempestivamente da un’ambulanza del 118, è stata trasportata d’urgenza all’Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa dove è attualmente ricoverata.

Sul posto anche i Carabinieri della Compagnia di Modica che hanno effettuato i rilievi per determinare l’esatta dinamica dell’incidente. La strada è rimasta chiusa al traffico per diverse ore. Le salme di marito e moglie sono state successivamente trasferite all’obitorio dell’Ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa.

Giovanni e Angela, entrambi originari di Ragusa, lasciano due figli, un maschio e una femmina di 25 e 22 anni. La tragica notizia della loro morte ha sconvolto l’intera comunità ragusana. I due erano molto conosciuti e stimati. Giovanni lavorava come geometra mentre Angela era impiegata in una ditta tessile locale.

Solo domani, dopo ulteriori accertamenti medico-legali, i corpi dei due coniugi potranno essere restituiti ai familiari per lo svolgimento dei funerali. La Procura di Ragusa, come da prassi, ha intanto aperto un fascicolo di indagine per omicidio stradale a carico della 28enne alla guida della Renault Clio.

Commenta