Scossa di terremoto in Sicilia, scuole chiudono in anticipo

Una scossa di terremoto è stata avvertita in Sicilia, momenti di apprensione e chiuse alcune scuole in anticipo per precauzione
di Gaetano Ferraro
lettura in 1 minuti

Momenti di paura per una scossa di terremoto avvertita in Sicilia e precisamente a Trapani e dintorni poco prima di mezzogiorno. Gli strumenti dell’istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia hanno rilevato il terremoto alle 11.43, magnitudo di 2.4 sulla costa siciliana nordoccidentale ad una profondità di sette chilometri.

È la seconda scossa di terremoto registrata nell’area del Trapanese in pochi giorni. La scossa non ha provocato danni a persone o cose, ma nel giro di pochi minuti sui social sono stati pubblicati centinaia di messaggi che chiedevano informazioni sul terremoto.

La scossa è infatti stata avvertita dalla maggior parte della popolazione e in tanti hanno avuto paura. Alcune scuole hanno anticipato l’uscita degli alunni. «Anche da mio figlio hanno sentito il terremoto – scrive una mamma commentando il post di una donna – e i bambini sono usciti prima, per precauzione. Non avevano neanche gli zaini addosso».

Segui:
Giornalista pubblicista, direttore responsabile di DirettaSicilia.it e Monrealelive.it. Collaboratore di varie testate, tra cui BlogSicilia.it, SiciliaFan.it e donnaclick.it
Commenta