Parte male il progetto del Ponte sullo stretto: Comitato tecnico solleva 68 rilievi

Il Comitato tecnico solleva 68 rilievi sul progetto del Ponte sullo Stretto, a rischio ritardi nei lavori propedeutici
di Redazione Web
lettura in 3 minuti
Il progetto del Ponte sullo Stretto
Il progetto del Ponte sullo Stretto

Il progetto aggiornato del Ponte sullo Stretto di Messina ha ricevuto 68 rilievi dal comitato tecnico scientifico incaricato di valutarne la fattibilità. Questa mossa rappresenta una frenata ai piani del governo Meloni, dopo la consegna della relazione di aggiornamento ai parlamentari. Angelo Bonelli, parlamentare di Alleanza Verdi Sinistra, ha criticato aspramente la situazione durante un intervento alla Camera: “Non sono state fatte prove sismiche, né quelle per il vento”. Queste carenze tecniche mettono a rischio l’apertura dei cantieri entro l’estate, come annunciato più volte dal Ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini e dall’amministratore della Società Stretto di Messina, Pietro Ciucci.

Le 68 prescrizioni del comitato scientifico dovranno essere risolte, rendendo improbabile l’avvio dei lavori nei prossimi mesi. Lunedì mattina, Ciucci presenterà la relazione di aggiornamento in commissione al Comune di Messina, presieduta da Pippo Trischitta.

Scontro Bonelli-Salvini alla Camera

Durante il dibattito alla Camera, Bonelli ha accusato Salvini di eccessiva fretta nella realizzazione dell’opera: “Lei è spregiudicato signor ministro, deve fermarsi a ragionare per il bene degli italiani. Non è stata fatta alcuna prova sismica, né quella per il vento”.

Bonelli ha citato la Relazione tecnico-scientifica, affermando che il Comitato scientifico ha evidenziato la mancanza di prove sul vento e di prove di zonizzazione microsismica, necessarie per un’area altamente sismica come quella dello Stretto.

Salvini ha respinto le accuse, dichiarando: “Qualcuno lascia presupporre che il Governo costruisca un Ponte destinato a crollare – è semplicemente folle. Il campo largo è nervoso”.

Lunedì a Messina, dove si prevedono contestazioni da parte dei comitati No Ponte, sono previsti gli interventi del direttore tecnico Valerio Mele, degli ingegneri Achille Devitofranceschi, Gioacchino Lucangeli, Giorgio Micolitti e Ilaria Coppa.

Di diverso avviso è Pietro Ciucci, l’amministratore delegato della Stretto di Messina Spa che il prossimo 18 marzo sarà in città per illustrare l’aggiornamento del progetto definitivo. Per Ciucci la relazione del Comitato è addirittura positiva rispetto alla fattibilità del Ponte. “Sentendo l’onorevole Bonelli, da parte mia – ha detto Ciucci ai microfoni di Ansa – è tecnicamente sorprendente perché cita delle pagine di un documento, che noi abbiamo messo a disposizione, ma non cita la pagina fondamentale che è la pagina 45 in cui il Comitato Scientifico esprime all’unanimità un parere positivo sul progetto, ossia sulla relazione del progettista, che è l’aggiornamento del progetto previsto dal Dl 35. Poi esprime alcune raccomandazioni e approfondimenti da fare nella fase di predisposizione del progetto esecutivo, come previsto dalla legge. Il quadro geo sismico tettonico dell’area dello Stretto, sarà aggiornato, in sede di progetto esecutivo, con gli studi e le ricerche effettuate negli ultimi 20 anni”.

Commenta