Confisca da mezzo milione per il boss Nicola Ribisi

Confiscato il patrimonio del boss di Palma di Montechiaro Nicola Ribisi, di 42 anni, su disposizione del tribunale di Palermo, Misure di prevenzione
di Redazione Web
lettura in 1 minuti

Il tribunale di Palermo, sezione Misure di prevenzione, ha disposto un duro colpo al patrimonio del boss mafioso Nicola Ribisi, 42 anni, di Palma di Montechiaro. Su richiesta del questore di Agrigento, dopo indagini della divisione Anticrimine, è stata ordinata la confisca di una lussuosa villa residenziale vista mare, un veicolo e rapporti bancari-finanziari per un valore complessivo di oltre 500mila euro.

La decisione fa seguito all’arresto di Ribisi nel 2009, su ordine della DDA di Palermo, con l’accusa di associazione mafiosa per aver ricevuto l’incarico dai vertici di Cosa Nostra di riorganizzare la ‘famiglia’ mafiosa di Palma di Montechiaro. Condannato definitivamente a 5 anni e 4 mesi di reclusione, il suo profilo di pericolosità ha portato all’avvio dell’indagine patrimoniale.

Gli accertamenti della questura hanno rivelato una significativa sproporzione tra i redditi dichiarati dal nucleo familiare di Ribisi e le spese sostenute tra il 2005 e il 2020. In particolare, è emersa la costruzione abusiva di una villa di pregio da 252 metri quadrati con patio e piscina su un terreno agricolo, utilizzata come abitazione estiva.

Commenta