Il Papà-orco abusava della figlia di notte, atroce vicenda dal Corleonese

La piccola di appena nove anni accusava dolori al basso ventre. Dopo i controlli in ospedale avviate le indagini dei carabinieri
di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Il Papà-orco abusava della figlia di notte, atroce vicenda dal Corleonese

La piccola di appena nove anni accusava dolori al basso ventre. I controlli in ospedale hanno fatto emergere una vicenda drammatica: il padre avrebbe violentato la piccola. È l’accusa che ha portato all’arresto di un trentanovenne del territorio del corleonese.

L’indagine lampo coordinata dalla Procura di Termini Imerese ha portato all’arresto dell’uomo dopo che la piccola aveva accusato forti dolori al basso ventre ed era stata portata al pronto soccorso dell’ospedale dei Bambini dalla mamma. I medici hanno fatto Da partire la segnalazione alle forze dell’ordine dopo i controlli. Hanno infatti rilevato lesioni sospette nelle parti intime della bimba e hanno avvisato i carabinieri.

La Procura di Termini Imerese ha avviato le indagini affidate ai carabinieri. Il Gip poi ha formato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per

Come riportato dal Giornale di Sicilia, la piccola era giunta in ospedale accompagnata dalla madre perché accusava dei dolori al basso ventre, ma dopo la visita preliminare e un’indagine durata circa dieci giorni sarebbe emersa una vicenda atroce: il padre-orco avrebbe abusato di lei in assenza della madre.

Ora l’uomo deve rispondere di violenza sessuale su una minore con l’aggravante di aver commesso gli abusi sulla figlia di 9 anni. Dal racconto della mamma agli investigatori è emerso da subito della sua separazione dall’ex marito, che ogni tanto teneva la figlia a dormire da lui. La Procura ha anche affidato a uno psicologo il compito di ascoltare la bambina. Lo specialista ha giudicato il racconto della piccola attendibile.

Commenta