Operativo l’autovelox sullo scorrimento veloce Palermo-Sciacca

L’autovelox piazzato sulla Palermo - Sciacca monitorerà entrambe le direzioni di marcia, anche nel corso delle ore notturne
di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Operativo l'autovelox sullo scorrimento veloce Palermo-Sciacca

Automobilisti, attenzione, perchè da oggi torna ad essere attivo il rilevatore di velocità fisso situato al chilometro 25 e 800 della statale 624 Palermo-Sciacca. Nel dettaglio, l’autovelox fisso sullo scorrimento veloce è stato piazzato all’altezza di San Giuseppe Jato. La comunicazione è arrivata nei giorni scorsi dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Siviglia, e ora il dispositivo di rilevamento è attivo.

Dopo circa tre anni di stop, ripartono dunque i controlli sulla velocità nel tratto tra le uscite di San Giuseppe Jato e San Cipirello. In questo tratto, lo ricordiamo, vige il limite di velocità di 90 km/h. L’autovelox monitorerà entrambe le direzioni di marcia, anche nel corso delle ore notturne. Si tratta di un sistema a noleggio dotato di telecamere a infrarossi, che si occupa sia di rilevare le infrazioni che di inviare i verbali.

Il servizio di rilevamento è stato affidato dal Comune per 21 mesi, prorogabili per altri 18, alla ditta “Ser.Com. Srl” di Cassino. Cosa succede se si viene beccati a superare il limite di velocità? Superati i limiti massimi di velocità, sono previste sanzioni amministrative che vanno da 42 a 3382 euro, oltre alla sospensione della patente da 1 a 12 mesi a seconda della gravità dell’infrazione.

Commenta