Furto di energia elettrica a Carini, 23 persone denunciate dai Carabinieri

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Furto di energia elettrica a Carini, 23 persone denunciate dai Carabinieri

Proseguono senza sosta i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo per contrastare il diffuso fenomeno del furto di energia elettrica. Nelle scorse ore, i militari della compagnia di Carini, con la collaborazione di tecnici Enel, hanno effettuato verifiche in alcune abitazioni popolari del comune, scoprendo numerosi allacci abusivi alla rete elettrica.

In totale sono state denunciate 23 persone, di età compresa tra i 20 e i 70 anni, per furto aggravato. Si tratta di 13 donne e 10 uomini, tutti residenti nelle case popolari di Carini. Le loro abitazioni risultavano collegate direttamente alla rete elettrica, bypassando completamente i contatori e azzerando di fatto i costi in bolletta.

Oltre a dover rispondere del reato di furto aggravato, che prevede pene fino a 6 anni di reclusione, gli indagati saranno chiamati a pagare il consumo stimato di energia sottratta illegalmente nel corso degli anni. I controlli rientrano nella più ampia attività di contrasto messa in atto dall’Arma in diverse zone della provincia palermitana.

Solo nelle scorse settimane verifiche simili avevano portato alla denuncia di 36 nuclei familiari nei quartieri Brancaccio, Capo e Bonagia del capoluogo siciliano. Si tratta di un fenomeno diffuso che lede gli interessi della collettività e su cui è massima l’attenzione delle forze dell’ordine.

Commenta