Oltre 100 tonnellate di pesce sequestrato e distrutto in Sicilia

Tra i sequestri, 6 tonnellate di prodotti ittici scaduti e oltre 115 kg di neonata, esemplari sottomisura
di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Oltre 100 tonnellate di pesce sequestrato e distrutto in Sicilia

Nell’ambito dell’operazione “SpInnaker” della Guardia Costiera contro la pesca illegale, sono stati effettuati 220 controlli in Sicilia che hanno portato al sequestro di 44 tonnellate di prodotto ittico e alla contestazione di sanzioni per 133.000 euro. Tra i sequestri, 6 tonnellate di prodotti ittici scaduti e oltre 115 kg di neonata, esemplari sottomisura la cui cattura danneggia fortemente gli stock ittici.

In particolare, 18 tonnellate di prodotto ittico precotto e congelato sono state poste sotto sequestro in quanto prive di tracciabilità. I controlli, effettuati dalla Capitaneria di Porto della Sicilia Occidentale, hanno interessato la costa da Gela a Cefalù, le isole Egadi, Pantelleria e Ustica. Inoltre, un ristorante nell’agrigentino è stato chiuso per violazioni penali.

L’operazione rientra nella terza fase dell'”Operazione SpInnaker” della Guardia Costiera, che ha visto complessivamente oltre 900 controlli in tutta Italia, con oltre 150 illeciti accertati, 7 attrezzi da pesca sequestrati, 2 esercizi chiusi e sanzioni per oltre 220.000 euro. L’obiettivo è tutelare le risorse ittiche e l’ambiente marino, contrastando la pesca illegale.

Commenta