Fa jogging, si accascia e muore a 52 anni

Ad un certo punto si è accasciato al suolo, colto da un malore fulminante
di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Fa jogging, si accascia e muore a 52 anni

Muore a 52 anni mentre fa jogging. Nonostante il pomeriggio piovoso aveva deciso di uscire per andare a fare una corsetta a San Leone, nell’agrigentino, ma il momento di svago si è trasformato in un dramma.

Un uomo di 52 anni, A. F. di origini favaresi, è morto d’un tratto mentre stava facendo sport. Ad un certo punto si è accasciato al suolo, colto da un malore fulminante. Ad accorgersi della presenza dell’uomo riverso sul selciato, nella pista ciclabile, è stato un uomo che ha subito chiamato i soccorsi. Non ostante l’arrivo dei soccorritori, per l’uomo non c’è stato nulla da fare. La tragedia si è consumata in pochi minuti: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

“Tutti noi vogliamo ricordarti così, mentre facevi quello che più amavi. Quello sport che, per un tragico scherzo del destino, oggi ti ha portato via in una giornata in cui solo chi era animato da un’enorme passione poteva pensare di uscire per una corsa sotto un cielo che prometteva pioggia”. Queste le parole del sindaco del sindaco di Favara, Antonio Palumbo. “Sono vicino alla famiglia – aggiunge – e agli amici dell’Associazione sportiva Favara Runners per questo lutto che è condiviso da tanti favaresi e non. Tutti noi conserviamo di lui il ricordo affettuoso di una persona per bene, sempre solare e sempre pronta a fare. Personalmente lo ricorderò per i tanti anni di conoscenza e amicizia, impegnati ognuno nel suo ruolo per fare qualcosa di buono per Favara”.

Commenta