Giungla Palermo, spaccano vetrina con Y rubata e rubano 10 smartphone

La banda ha sfondato la vetrata all'ingresso del centro di telefonia Tim di piazza Castelnuovo e ha portato via una decina di telefoni
di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Giungla Palermo, spaccano vetrina con Y rubata e rubano 10 smartphone

Nella notte un nuovo colpo messo a segno dalla cosiddetta “banda delle spaccate” che da mesi opera a Palermo. Intorno alle 2 di notte, un’auto rubata, una Lancia Y, è stata utilizzata come ariete per sfondare la vetrata del negozio Tim in piazza Castelnuovo, nel cuore del capoluogo siciliano.

Una volta infranto l’ingresso, i malviventi si sono introdotti nel punto vendita e hanno rubato una decina di smartphone di ultima generazione, per poi darsi alla fuga prima dell’arrivo delle volanti della polizia, allertate da alcuni residenti svegliati dal fragore del vetro infranto.

Nonostante l’immediato intervento delle forze dell’ordine, degli autori del furto si sono perse le tracce. La polizia scientifica ha effettuato i rilievi del caso ed è al lavoro per visionare i filmati delle telecamere di sicurezza della zona, nella speranza che abbiano ripreso elementi utili per rintracciare i responsabili.

Purtroppo non è il primo colpo messo a segno con questa tecnica dalla banda specializzata in furti con spaccata: solo pochi giorni fa un altro punto vendita Tim, in corso Calatafimi, era stato preso di mira con le stesse modalità. Negli ultimi mesi ristoranti, negozi di vario genere e attività commerciali sono stati vittime di questi raid notturni, condotti con auto rubate usate come arieti per infrangere ingressi e vetrine. Una escalation preoccupante.

Commenta