Polizia salva 12 cani maltrattati e malnutriti rinchiusi in gabbie sporche e incatenati

Cani maltrattati a Niscemi, intervento della polizia che li mette in salvo. Gli animali sono stati posti sotto sequestro
di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Cani maltrattati e tenuti in condizioni disumane. Un intervento congiunto tra la Polizia di Stato e i veterinari dell’ASP di Caltanissetta ha portato al salvataggio di 12 cani che versavano in gravissime condizioni di maltrattamento e malnutrizione. L’operazione è stata condotta dagli agenti del Commissariato di P.S. di Niscemi con il supporto del nucleo “Polizia dei Giochi e delle Scommesse” della Squadra Mobile di Caltanissetta, che da tempo monitorava i fenomeni criminali legati alle corse clandestine di cavalli e ai combattimenti tra cani in provincia.

Cani maltrattati a Niscemi

I poliziotti, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, hanno effettuato dei controlli in un’area rurale del niscemese scoprendo una stalla abusiva dove erano rinchiusi i 12 cani, tra cui 3 meticci di taglia grande incatenati e 9 cani da caccia stipati in un box fatiscente. Le condizioni igienico-sanitarie erano pessime: gli animali vivevano tra i propri escrementi, senza luce e cibo sufficiente, in un ambiente dall’odore nauseabondo.

I cani sono stati immediatamente liberati e rifocillati dagli agenti che, con l’aiuto di una ditta specializzata in recupero animali, li hanno trasferiti al Commissariato. Qui i veterinari li hanno visitati riscontrando uno stato di grave malnutrizione, ipotermia e probabili danni permanenti alla salute causati dalle violenze e dalle privazioni subite.

Gli animali sono stati posti sotto sequestro e affidati alle cure di un centro convenzionato con il Comune di Niscemi. La Squadra Mobile e il Commissariato hanno sporto denuncia contro ignoti alla Procura di Gela per maltrattamento di animali. L’operazione rientra nell’attività di contrasto alle corse clandestine di cavalli e ai combattimenti tra cani che la Polizia sta conducendo in tutta la provincia.

“Questo salvataggio dimostra l’impegno delle forze dell’ordine nel tutelare anche gli animali da crudeltà e violenze intollerabili” ha dichiarato il Questore di Caltanissetta. ” Continueremo a monitorare tutte le situazioni di sfruttamento illegale di cavalli e cani sul territorio, per garantire il rispetto della legalità e il benessere di questi animali”.

Commenta