Butta la spazzatura e trova un neonato con placenta e cordone ombelicale attaccati

A fare l'agghiacciante ritrovamento è stato un operaio 50enne
di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Butta la spazzatura e trova un neonato con placenta e cordone ombelicale attaccati

Drammatica scoperta nella serata di ieri. Un neonato è stato trovato chiuso in un sacchetto di plastica all’interno di un cassonetto dell’immondizia. A fare l’agghiacciante ritrovamento è stato un operaio 50enne, attirato dai flebili lamenti provenienti dal bidone vicino alla sua abitazione.

Il piccolo, ancora con placenta e cordone ombelicale attaccati, è stato trovato a Villanova Canavese, in provincia di Torino, immediatamente soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale di Ciriè dove è stato preso in cura dai medici che, fortunatamente, lo hanno giudicato fuori pericolo di vita.

«Fuori ci saranno stati un grado o due sotto zero – spiega l’uomo – quanto avrebbe resistito il piccolo?». Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno coordinato il trasferimento del neonato in ospedale e hanno avviato le indagini per ricostruire l’accaduto.

Al momento del ritrovamento nella zona non erano presenti telecamere di sorveglianza. Si cerca ora di rintracciare la madre per capire i motivi del folle gesto e assicurarla alle autorità.

Commenta