Orrore a Palermo: cane legato e bruciato vivo: l’autore rischia il linciaggio

L'animale, un pitbull, è stato avvolto dalle fiamme sotto gli occhi increduli di alcuni passanti e residenti
di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Orrore a Palermo: cane legato e bruciato vivo: l'autore rischia il linciaggio

Scene raccapriccianti in via delle Croci a Palermo, dove un cane è stato bruciato vivo dopo essere stato legato a un palo. L’animale, un pitbull, è stato avvolto dalle fiamme sotto gli occhi increduli di alcuni passanti e residenti della zona, che hanno dato l’allarme.

All’arrivo della polizia, gli agenti hanno portato via l’autore del crudele gesto, un uomo senza fissa dimora che da qualche giorno aveva occupato abusivamente l’area antistante Villa Deliella, ormai in stato di abbandono. La folla inferocita stava quasi per linciare l’uomo, che è stato messo in salvo dagli agenti.

Il cane, gravemente ustionato, è stato trasportato d’urgenza in una clinica veterinaria dove lotta tra la vita e la morte. Le sue condizioni sono ritenute molto gravi a causa della gravità delle bruciature riportate. Si attende l’esito delle cure e le evoluzioni del quadro clinico nelle prossime ore.

Commenta