Riceve bolletta da 15mila euro e ha un malore, la donna è morta

L'anziana si sarebbe sentita male pochi istanti dopo che la nuora le ha letto i dati della bolletta
di Redazione Web
lettura in 1 minuti

Una donna di 88 anni, Caterina Giovinazzo, ricoverata in ospedale dopo aver ricevuto una bolletta dell’acqua da capogiro (15.339 euro) per un errore, poi ammesso dalla stessa società che gestisce il servizio, l’Iren, è morta la vigilia di Natale.

Come anticipato oggi dai quotidiani locali la famiglia di Caterina chiede che venga fatta chiarezza sulla vicenda.
L’anziana si sarebbe sentita male pochi istanti dopo che la nuora le ha letto i dati della bolletta relativa al periodo agosto-ottobre, pervenuta alla banca il 14 novembre scorso e pagata dall’istituto di credito in automatico.

E’ stato in seguito appurato che il consumo massimo dell’abitazione della donna era di pochi metri cubi per un corrispettivo di 55 euro.

Commenta