Viaggio in Sicilia a Palermo, sulla Rai il racconto on the road di Simonetta Agnello Hornby

Nella seconda puntata i due protagonisti esplorano le bellezze di Palermo
di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Il viaggio in Sicilia di Simonetta Agnello Hornby e Massimo Fenati prosegue nella seconda puntata di “Viaggio in Sicilia”, il programma prodotto da Pesci Combattenti in onda domenica 10 dicembre in seconda serata su Rai 3. Dopo aver visitato Catania nel primo episodio, i due protagonisti sono arrivati a Palermo, la città natale della scrittrice.

Qui la Agnello Hornby ripercorre i luoghi della sua giovinezza, quando frequentava l’università laureandosi in Giurisprudenza. Il ricordo degli anni passati accompagna la scrittrice e il suo compagno di viaggio tra i vicoli del centro storico, fino a raggiungere la vecchia libreria universitaria che la Agnello Hornby frequentava da studentessa. Un luogo unico, costruito all’interno di un campanile.

Nel capoluogo siciliano la scrittrice incontra anche il suo amico Rino Messina, ex presidente del Tribunale Militare di Palermo, con cui visita il Castello della Zisa, l’antica dimora dei re normanni che mostra diverse influenze artistiche e culturali, tra cui quella araba.

Intanto Massimo Fenati si dedica ad esplorare Palermo e ad assaggiare le prelibatezze dello street food locale. Dopo aver visitato il quartiere della Kalsa, raggiunge l’Orto Botanico dove, tra piante provenienti da tutto il mondo, inizia a disegnare ispirato dalla bellezza del luogo.

Il tour prosegue tra piazza Pretoria, la Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria e il relativo monastero. Qui i due protagonisti scoprono curiosità sulla vita delle monache di clausura, raccontate dalla cultrice di storia siciliana Amelia Crisantino, e assaggiano i dolci da loro preparati secondo antiche ricette.

Prima di lasciare Palermo, la scrittrice saluta l’amico Mimmo Cuticchio, maestro dei pupi siciliani e detentore di un’arte riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità.

Commenta