“All’Ospedale Ingrassia competenza e umanità”, figlio di paziente ringrazia i medici

Una famiglia di Monreale racconta la positiva esperienza vissuta al Pronto Soccorso dell'Ospedale Ingrassia di Palermo
di Gaetano Ferraro
lettura in 2 minuti

Una famiglia di Monreale ha voluto raccontare la positiva esperienza vissuta presso il pronto soccorso dell’Ospedale Ingrassia di Palermo, ringraziando tutto lo staff per la professionalità e l’umanità dimostrate nell’assistenza prestata ad una signora ottantenne.

La protagonista è una donna di 80 anni che, mentre si trovava in chiesa a Monreale, si è sentita male ed è stata subito trasportata al vicino pronto soccorso dell’Ingrassia. Giunti sul posto, i familiari sono rimasti colpiti dall’accoglienza ricevuta. La paziente è stata immediatamente presa in carico dal personale sanitario: fatta distendere su una barella, è stata accompagnata all’interno della struttura dove rapidamente le sono stati effettuati controlli cardiaci, esami del sangue e della glicemia.

Dopo questi primi test, è stata sottoposta ad una TAC cerebrale e ad una addominale per approfondire le cause del malore. Ciò che ha sorpreso i familiari è stata la gentilezza e la premura dimostrate da medici e infermieri che hanno tranquillizzato la signora ad ogni passaggio. In particolare, la dott.ssa Carmela Eufrate, che ha preso in carico il caso, “si è rivelata un medico straordinario per attenzione e cura della paziente. Allo stesso modo, un’infermiera ha continuamente rassicurato la signora con parole di conforto”, racconta il figlio.

Fortunatamente gli accertamenti hanno escluso condizioni gravi, indicando come probabile causa un’indigestione. Ciò che resterà impresso nella memoria della famiglia, però, è la tempestività, la gentilezza e l’umanità dimostrate dal personale nel prestare aiuto ad un’anziana. Una testimonianza che mette in luce come anche all’Ingrassia vi sia uno staff professionale, attento e umano, capace di offrire un’assistenza sanitaria eccellente.

I parenti della paziente hanno quindi voluto pubblicamente ringraziare tutto il personale per aver contribuito a rendere meno traumatica questa esperienza, dimostrando quanto conti la componente umana nel rapporto con il paziente. Un racconto che infonde fiducia e speranza in un momento difficile per la sanità, ricordandoci l’importanza di valorizzare gli operatori che ogni giorno, con passione e dedizione, assistono chi soffre.

Segui:
Giornalista pubblicista, direttore responsabile di DirettaSicilia.it e Monrealelive.it. Collaboratore di varie testate, tra cui BlogSicilia.it, SiciliaFan.it e donnaclick.it
Commenta