Premio Innovazione Sicilia, i riflettori accesi sull’Isola che unisce chi vuole cambiare

di Redazione Web
lettura in 4 minuti
Premio Innovazione Sicilia, i riflettori accesi sull'Isola che unisce chi vuole cambiare

Lo scorso 24 novembre si è conclusa a Palermo la prima edizione del Premio Innovazione Sicilia, con la premiazione dei progetti innovativi che si sono distinti tra le oltre 200 candidature presentate. Una giornata che ha visto protagonisti giovani imprenditori, startup, professionisti, artigiani, inventori ed esperti, uniti dalla voglia di innovare e proiettare la Sicilia nel futuro.

Organizzato da Digitrend con il supporto dell’Assessorato regionale alle Attività Produttive, l’evento si è svolto presso l’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva del capoluogo siciliano. Dopo una prima parte di incontri e interviste agli innovatori, nel pomeriggio si è svolta la cerimonia di premiazione alla presenza del Presidente della Regione Renato Schifani.

Premio Innovazione Sicilia, i riflettori accesi sull'Isola che unisce chi vuole cambiare

Ad aggiudicarsi il titolo di “Innovatore dell’anno” è stato Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità Portuale della Sicilia Occidentale, premiato dall’assessore Edy Tamajo. Monti, architetto palermitano, è stato riconosciuto per il suo impegno nell’ammodernamento dei porti siciliani, che oggi vengono presi ad esempio in tutto il Mediterraneo.

Per quanto riguarda i progetti in gara, il primo premio è andato a “Guardian-Safely Around”, app per la sicurezza urbana sviluppata dalla startup catanese Letss. L’applicazione permette agli utenti di condividere in tempo reale informazioni su zone pericolose o poco illuminate, creando una rete di protezione.

Al secondo posto si è classificato “Kymia” di Arianna Campione, che punta a trasformare gli scarti del pistacchio siciliano in preziosi estratti naturali. Medaglia di bronzo per “Easy-G” di Giuseppe Genova, maglietta dotata di elettrodi tessili per il monitoraggio cardiaco.

Sono state inoltre assegnate menzioni speciali a progetti distinguibili per sostenibilità, artigianato innovativo e imprenditoria femminile. Un riconoscimento anche da parte dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia.

Oltre ai vincitori, protagonisti della giornata sono stati il networking e lo scambio di idee tra gli innovatori siciliani. Proprio per favorire la contaminazione e far crescere una community dell’innovazione made in Sicily, è stato presentato anche il nuovo portale “InnovationIsland.it”, dedicato alle notizie, storie e opportunità per chi vuole fare impresa innovativa nell’Isola.

Una prima edizione che ha acceso i riflettori sul potenziale innovativo della Sicilia, con progetti ambiziosi capaci di coniugare tecnologia, sostenibilità, valorizzazione delle risorse locali e inclusione sociale. L’auspicio degli organizzatori è che questo sia solo l’inizio di un percorso virtuoso verso un’isola sempre più innovativa e attrattiva per le nuove generazioni.

Online il nuovo giornale InnovationIsland.it

In occasione dell’evento è stato ufficialmente presentato “InnovationIsland.it”, il giornale dell’innovazione siciliana. Diretto da Antonio Giordano ed edito da Digitrend, il nuovo portale trova un importante punto di forza nella community degli innovatori siciliani: “Siamo come una barca che naviga nel mare chiamato innovazione che finora, però, ha avuto pochi collegamenti – ha detto Giordano -. La nostra meta è collegare le isole di questo arcipelago, rappresentate non solo dalle scoperte che cambiano le nostre vite, ma anche da modi nuovi di fare un lavoro, di svolgere un compito o di assumere un incarico. Invitiamo tutti a bordo”.

Commenta