Ha tentato di togliersi la vita: muore in ospedale noto imprenditore siciliano

Alberto Re si è spento dopo poco più di ventiquattro ore dall’insano gesto che ieri mattina ha compiuto all’interno della sua abitazione
di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Ha tentato di togliersi la vita: muore in ospedale noto imprenditore siciliano

È morto, dopo circa 24 ore dal ricovero in ospedale, l’imprenditore agrigentino Alberto Re, 78 anni, che ieri mattina aveva tentato il suicidio nella sua abitazione nel centro cittadino. Re, molto conosciuto e stimato in città, era uno degli organizzatori della 43esima edizione del “Paladino d’Oro – Sport Film Festival”.

Trasportato d’urgenza all’ospedale di Contrada Consolida, l’uomo era stato ricoverato in condizioni disperate nel reparto di Rianimazione. Poco dopo l’arrivo in ospedale, i medici ne avevano constatato la morte cerebrale. Nonostante i tentativi dei sanitari di salvargli la vita, il decesso è sopraggiunto nelle ultime ore.

I motivi che hanno spinto Re al tragico gesto sono ancora ignoti. Sulla vicenda indaga la Polizia, coordinata dalla Procura della Repubblica di Agrigento, per fare luce sulle circostanze della morte. La notizia ha destato sgomento e cordoglio in città.

Re è uno degli organizzatori del Paladino d’Oro, manifestazione in programma questa settimana nella Città dei Templi. Negli ultimi giorni la kermesse è finita al centro di polemiche per lo svolgimento della rassegna con pochissime presenze al teatro e una scarsa pubblicità dell’evento.

Commenta