Nuove assunzioni a Palermo, Concorso per 36 posti alla Città Metropolitana

La Città Metropolitana di Palermo bandisce, dopo molti anni, un concorso pubblico per il reclutamento a tempo indeterminato e pieno di 36 unità di personale, non dirigenziale, da inquadrare nel profilo professionale di Istruttore Amministrativo-Contabile – Area Istruttori del Comparto Funzioni Locali. La selezione riguarda un profilo intermedio nell’ambito del sistema di classificazione del personale degli enti locali, con mansioni di natura amministrativa e contabile.

Previste 36 assunzioni a tempo indeterminato di Istruttori amministrativi contabili

Il concorso, fortemente voluto dalla nuova Amministrazione guidata dal sindaco metropolitano Roberto Lagalla e dal direttore generale, Nicola Vernuccio, prevede il possesso del diploma quinquennale di istruzione secondaria superiore ed è strutturato su due prove di esame, una prova scritta, basata su quesiti a risposta multipla sulle materie indicate nel bando, ed una successiva prova orale, alla quale saranno ammessi un numero di candidati pari a 5 volte il numero dei posti messi a concorso, nonché i candidati classificatisi ex aequo rispetto all’ultima posizione valida per l’ammissione alla successiva prova selettiva.

«La città metropolitana di Palermo finalmente torna ad assumere e, dopo molti anni di fermo, riacquista la sua capacità assunzionale. Lo dimostra questo concorso che rappresenta un primo decisivo passo verso il rinnovamento dell’amministrazione, ad oggi troppo povera di risorse umane per investire nello sviluppo e nel miglioramento dei servizi resi al cittadino. Sono certo che questo concorso possa rispondere positivamente all’evidente necessità di nuovo personale in questa macchina amministrativa ed offrire così importanti opportunità a tanti giovani in cerca di occupazione. E’ un risultato importante al quale abbiamo lavorato lungamente e con grande determinazione, grazie al quale sarà possibile puntare ad ambiziosi obiettivi di efficienza e di crescita del territorio metropolitano».

«Abbiamo lavorato a lungo per poter rendere possibile l’inizio di una nuova stagione per la Città Metropolitana che punta al suo rinnovamento a partire dalle politiche del personale. Questo primo concorso garantirà all’Ente nuove risorse umane e quindi permetterà di ridare ossigeno agli uffici di questa ampia e complessa struttura amministrativa. Con l’aiuto del Formez PA, ci assicureremo che le procedure concorsuali possano svolgersi nel migliore dei modi e concludersi rapidamente, auspicabilmente già prima dell’estate», così spiega il direttore generale Nicola Vernuccio.

Due prove d’esame: scritta con quesiti e orale per i migliori candidati

La Direzione politiche del personale della Città Metropolitana di Palermo, cui è affidata la gestione della procedura concorsuale, ha predisposto il bando, tenendo conto della più recente normativa in materia di concorsi pubblici, avvalendosi della collaborazione diretta del FORMEZ PA – Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle P.A., cui è stata affidata l’attività di supporto in ordine alla organizzazione della procedura di selezione, con particolare riferimento ai servizi per l’acquisizione delle domande di partecipazione, attraverso l’adattamento e l’adeguamento del portale unico del reclutamento inPA, sviluppato e gestito dal Dipartimento della Funzione Pubblica. FORMEZ PA svolgerà, inoltre, attività di assistenza ai candidati durante la procedura di iscrizione al concorso e curerà l’organizzazione logistica, la gestione e realizzazione della prova scritta.

Le fasi della procedura concorsuale sono descritte nel bando di concorso che verrà pubblicato, come previsto dalla nuova normativa in materia di concorsi pubblici, il 23/11/2023 sul Portale “inPA”, disponibile all’indirizzo internet “https://www.inpa.gov.it/”, e sul sito internet istituzionale della Città Metropolitana di Palermo, “https://www.cittametropolitana.pa.it”, nella sezione “Amministrazione Trasparente”, sottosezione “Bandi di concorso”. I candidati potranno inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE e IDAS e compilando il format di candidatura sul Portale “inPA”, previa registrazione sullo stesso Portale. All’atto della registrazione dovranno compilare il proprio curriculum vitae con valore di dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’articolo 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445. È previsto, a pena di esclusione, il versamento di una quota di partecipazione al concorso di € 10,33. Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato o di un domicilio digitale.

La registrazione, la compilazione e l’invio on line della domanda dovranno essere completati entro il termine perentorio di trenta giorni decorrenti dal giorno successivo a quello di pubblicazione del bando sul Portale “inPA” e sul sito istituzionale della Città Metropolitana di Palermo. Le candidature sul portale inPA potranno essere inviate a decorrere dalle ore 20.00 del 23/11/2023.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale