Giovane donna trovata morta in casa dal padre: tragedia a Ribera

di Redazione Web
lettura in 3 minuti
Giovane donna trovata morta in casa dal padre: tragedia a Ribera

Una terribile scoperta quella fatta stamattina da un padre nella sua abitazione nelle campagne di Ribera, in provincia di Agrigento. L’uomo, entrando nella camera della figlia trentatreenne, l’ha trovata purtroppo già priva di vita. Immediato l’allarme ai carabinieri della tenenza di Ribera e ai colleghi della compagnia di Sciacca, ma per la donna non c’era più nulla da fare.

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, la causa del decesso sarebbe da ricondurre ad un’overdose di eroina assunta dalla ragazza. La procura di Sciacca ha già disposto l’autopsia sul cadavere per confermare l’ipotesi. Un dramma, quello della tossicodipendenza, che purtroppo non è nuovo nella zona di Ribera dove già in passato si sono verificati casi analoghi.

La curia locale aveva tentato in precedenza di contrastare il fenomeno organizzando fiaccolate e istituendo centri di ascolto in collaborazione con il comune, ma evidentemente il problema della droga continua ad essere un’emergenza per i giovani del territorio. Quella di oggi è solo l’ultima di una serie di tragiche morti per overdose che negli anni hanno funestato la cittadina agrigentina.

Un dramma, quello delle morti per abuso di sostanze stupefacenti, che ha colpito anche altre zone della Sicilia. Solo poche settimane fa una donna di 60 anni, Rosanna Di Letizia, veniva trovata morta nel bagno della sua abitazione a Caltanissetta. Anche in quel caso, nonostante i soccorsi, per la signora non c’era stato nulla da fare. Secondo le prime ricostruzioni, la donna assumeva farmaci e stava attraversando un momento personale molto complicato.

Sui social network sono apparsi numerosi messaggi di cordoglio da parte di amici e conoscenti sorpresi da una morte così improvvisa e inaspettata. In tanti hanno sottolineato come dai post pubblicati recentemente dalla donna non emergessero evidenti segnali di malessere o richieste d’aiuto. Una morte arrivata come un fulmine a ciel sereno per i suoi cari che ora chiedono di fare luce sulle cause del decesso.

Due tragedie, quelle di Ribera e Caltanissetta, che ci ricordano ancora una volta quanto il disagio giovanile e le dipendenze da droghe o farmaci siano piaghe sociali da non sottovalutare.

Commenta