Chiara travolta due volte in Circonvallazione, i sogni spezzati di una 19enne

di Redazione Web
lettura in 3 minuti
Chiara travolta due volte in Circonvallazione, i sogni spezzati di una 19enne

Era il suo primo anno fuori casa, lontana dal piccolo paese in cui era cresciuta. La sua prima esperienza in una grande città, da matricola a Scienze Biologiche all’università di Catania. E ieri sera, quella che doveva essere una spensierata serata con il fidanzato, si è trasformata in tragedia. Chiara Adorna, 19enne di Solarino, in provincia di Siracusa, è morta investita da un’auto mentre attraversava sulle strisce pedonali alla circonvallazione di Catania.

La prima esperienza lontano da casa finisce in tragedia

Insieme al fidanzato, suo coetaneo, stava rientrando a casa dopo una serata trascorsa in centro. Mentre attraversavano la strada sono stati travolti da uno scooter che li ha fatti cadere. Subito dopo una macchina sopraggiungente a forte velocità ha investito Chiara, uccidendola sul colpo. Inutile ogni tentativo di soccorrerla da parte dei sanitari giunti sul posto. Il fidanzato, ferito in modo lieve, è stato dimesso durante la notte ed è ritornato a Solarino, sotto shock per l’accaduto.

La comunità incredula per la morte della 19enne Chiara

La notizia della morte di Chiara si è diffusa rapidamente nel piccolo paese dove tutti la conoscevano. Una comunità incredula e addolorata, che oggi si stringe intorno ai genitori della ragazza. Il padre, ex dipendente della provincia di Siracusa, e la madre, insegnante di scuola media, stanno vivendo il dolore più grande per una famiglia. Chiara era la più piccola di due sorelle. Nata a Bolzano, dove la famiglia aveva vissuto per alcuni anni, era tornata alle origini siciliane ormai da un decennio. Dopo il liceo scientifico a Siracusa, aveva scelto di trasferirsi a Catania per frequentare l’università e iniziare a costruirsi un futuro. La sua vita piena di passioni – dalla danza agli animali – è stata spezzata troppo presto, a soli 19 anni.

Tanta rabbia per una morte che forse si poteva evitare

I sogni e le aspettative di Chiara sono svaniti in un terribile incidente stradale, proprio nella città che l’aveva accolta per farle spiccare il volo verso la maturità. Quella maledetta sera doveva essere di divertimento e spensieratezza per la giovane coppia. Invece si è trasformata in un incubo che ha strappato Chiara ai suoi cari. Oggi c’è sgomento e incredulità a Solarino, ma anche tanta rabbia. Ci si interroga su come sia potuto accadere, su come una serata di una diciannovenne piena di vita possa essere finita in modo tanto tragico. Ci si chiede se si sarebbe potuto evitare questo terribile incidente, se fosse bastata un po’ più di prudenza da parte di chi guidava quell’auto. Domande che rimarranno senza risposta, mentre la famiglia e gli amici piangono la dolce e solare Chiara, portata via troppo presto da un destino beffardo.

Commenta