Il miliardario Nakajima incantato da Palermo porta 1400 vip per il suo compleanno

di Redazione Web
lettura in 3 minuti
Il miliardario Nakajima incantato da Palermo porta 1400 vip per il suo compleanno

Palermo si prepara a festeggiare in grande stile il magnate giapponese Mr. Kaoru Nakajima, che il prossimo 3 novembre arriverà in città per celebrare il suo 73esimo compleanno. L’imprenditore e compositore di successo ha scelto il capoluogo siciliano come location per il suo party esclusivo, che vedrà la partecipazione di ben 1400 invitati tra vip e personalità di spicco.

Un evento straordinario che proietta Palermo sotto i riflettori internazionali e riempie di orgoglio i palermitani, pronti ad accogliere il magnate con tutti gli onori. La macchina organizzativa è già in fervente attività per preparare una festa indimenticabile, tra regali sontuosi, menù gourmet e spettacoli mozzafiato nei teatri più belli della città.

Nakajima ha scelto Palermo dopo aver visto in rete il Teatro Massimo

Ma cos’ha spinto il signor Nakajima a scegliere proprio il capoluogo siciliano per un compleanno così speciale? Pare che l’imprenditore sia rimasto incantato dalla bellezza del Teatro Massimo durante una visita online al sito. Forse anche la sua passione per l’opera lirica avrà influito: chissà se il legame con il maestro Muti, direttore d’orchestra di fama mondiale, avrà suggerito questa scelta.

I festeggiamenti inizieranno il 4 novembre con un incontro istituzionale a Villa Niscemi con il Sindaco Lagalla. Ma il clou sarà il giorno successivo, con due eventi speciali al Teatro Massimo e al Teatro Politeama. Si vocifera della partecipazione di Matteo Bocelli, figlio del celebre tenore, e di una star della musica giapponese. Un programma da sogno per una festa principesca.

L’organizzazione è affidata a Jimmy Pallas

L’organizzazione dell’evento è stata affidata al manager Jimmy Pallas, che curerà ogni dettaglio. Le locations sono già state prenotate dal 29 ottobre al 5 novembre, nel pieno rispetto degli spettacoli in cartellone. Si mormora di cachet stellari, con 100.000 euro versati al Teatro Massimo. Insomma, si annuncia un compleanno col botto, da mille e una notte.

E la città? È in fermento. Sui social si registrano pareri contrastanti, tra chi esalta i benefici economici di un evento simile e chi storce il naso per l’ostentazione della ricchezza. Ma in fondo, vedere Palermo sotto i riflettori mondiali per una cronaca positiva è motivo di orgoglio per tutti. Che sia di buon auspicio per un futuro radioso della nostra amata città!

Commenta