Tragica morte: palermitano annega dopo essersi tuffato nel mare mosso

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Tragica morte: palermitano annega dopo essersi tuffato nel mare mosso

Un uomo di 58 anni, Lucio D’Aura, originario di Palermo, è tragicamente annegato nel pomeriggio di oggi sulla spiaggia di Eraclea Minoa, in provincia di Agrigento.

La vittima, stando alle prime ricostruzioni, si sarebbe tuffata in mare nonostante le condizioni proibitive, con onde alte e mare molto mosso. Poco dopo essersi immerso ha iniziato ad annaspare e a chiedere disperatamente aiuto. Il dramma si è consumato nei pressi del lido Garibaldi, accanto alle barriere frangiflutti.

Due bagnanti che si trovavano in spiaggia hanno tentato di salvare l’uomo in difficoltà buttandosi tra le onde, ma non c’è stato nulla da fare. Quando sono riusciti a raggiungere il malcapitato ed a riportarlo a riva, per il 58enne era ormai troppo tardi.

Sul posto sono prontamente intervenuti i sanitari del 118 con un’autoambulanza e l’elisoccorso, ma ogni tentativo di rianimare il bagnante è risultato vano. I medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso del palermitano. Le forze dell’ordine, accorse immediatamente dopo la segnalazione, hanno messo in sicurezza la zona ed avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Commenta