Sorpreso un piromane ad appiccare un incendio nel Palermitano

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Sorpreso un piromane ad appiccare un incendio nel Palermitano

I carabinieri hanno denunciato un agricoltore di Piana degli Albanesi che aveva appiccato le fiamme ad un cumulo di sfalci di potatura. L’incendio, inizialmente di modeste dimensioni, si è poi propagato nella riserva naturale Serra della Pizzuta a causa delle alte temperature.

Identificato il responsabile

A identificare l’autore dell’incendio sono stati i forestali del corpo regionale in servizio nella zona. Si tratta di B.A., allevatore sessantenne proprietario di parte dell’area boscata incendiata. L’uomo aveva appiccato il fuoco al cumulo di sfalci, non prevedendo che a causa del caldo le fiamme si sarebbero velocemente propagate.

Intervento dei forestali

Per domare l’incendio è stato necessario l’intervento di diverse squadre dei vigili del fuoco e dei forestali. Solo il loro tempestivo intervento ha permesso di circoscrivere il rogo ed evitare che causasse maggiori danni all’area naturale protetta.

Denuncia per incendio colposo

Al termine degli accertamenti, i carabinieri forestali hanno denunciato l’agricoltore per incendio boschivo colposo. Bruciare sterpaglie e residui agricoli è vietato durante il periodo più caldo e a rischio per evitare di innescare pericolosi roghi.

In questa giornata di grande caldo con all’allerta rossa a Palermo e provincia sono divampati diversi incendi. Un primo rogo nello spartitraffico di viale Regione Siciliana all’altezza del Motel Agip. Altro incendio nella zona di via Ernesto Basile. Qui sono intervenuti le squadre dei vigili del fuoco. Canadair, elicottero, pompieri e forestali stanno intervenendo a Caccamo lungo la statale che da Termini porta al comune. Altri incendi ad Altofonte, e a Misilmeri in contrada piano Stoppa.

Commenta