Incidente auto-scooter a Palermo, muore uomo dopo 2 giorni in ospedale

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Palermo – Si è spento all’ospedale Villa Sofia, dove era ricoverato in condizioni disperate, Maurizio Ciprì, il 51enne rimasto coinvolto in un violento incidente stradale lunedì pomeriggio nel quartiere Borgo Nuovo di Palermo.

L’uomo era a bordo di uno scooter Kymco People guidato da un amico 54enne quando, per cause ancora in corso di accertamento, il mezzo si è scontrato con una Volkswagen T-Cross condotta da un 40enne. Quest’ultimo stava effettuando una manovra all’incrocio tra via Pantalica e largo Cefalù.

In seguito al violentissimo impatto, Ciprì e l’amico che guidava lo scooter sono stati trasportati in ambulanza al Trauma Center dell’ospedale Villa Sofia. Le loro condizioni erano apparse subito critiche, ma in un primo momento i medici avevano escluso il pericolo di vita. Nelle ore successive però il 51enne è peggiorato repentinamente fino al decesso. Lo riporta PalermoToday.

L’automobilista è stato identificato e denunciato per omicidio stradale, mentre la salma della vittima è stata portata all’Istituto di medicina legale del Policlinico per l’autopsia. Gli agenti della polizia municipale hanno posto sotto sequestro i due mezzi coinvolti per gli accertamenti volti a ricostruire l’esatta dinamica dello scontro.

Si tratta dell’ennesimo drammatico incidente sulle strade di Palermo, dove proprio martedì notte ha perso la vita anche un’anziana di 98 anni in uno schianto sulla statale 118 nei pressi di Corleone. Una lunga scia di sangue che non sembra arrestarsi, nonostante gli appelli alla prudenza e al rispetto del codice della strada. Appelli che troppo spesso cadono nel vuoto.

Commenta