Palermo, ragazzino di 15 anni sorpreso ad appiccare incendio al Parco della Favorita

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
uoco anche a Monreale dove brucia il bosco di Casaboli a monte Gibilmesi

Un ragazzo di 15 anni è stato sorpreso dai carabinieri mentre tentava di appiccare un incendio all’interno del Parco della Favorita di Palermo. Il giovane, affidato ad una comunità, è stato colto sul fatto dagli uomini dell’Arma mentre cercava di dare fuoco ad alcune sterpaglie ai margini della strada che attraversa l’area verde.

Una pattuglia dei carabinieri, impegnata in un normale giro di controllo nel parco, ha notato il quindicenne chinarsi tra la vegetazione e armeggiare con un accendino. Insospettiti, i militari si sono avvicinati e hanno scoperto che il ragazzo stava tentando di appiccare le fiamme ad alcuni cespugli secchi.

Prontamente bloccato, il giovane è stato accompagnato in caserma dove è stato identificato e riaffidato agli educatori della comunità presso cui è in carico. Non sono ancora chiare le motivazioni del suo folle gesto, che avrebbe potuto innescare un pericoloso incendio e mettere in serio pericolo l’incolumità dei numerosi frequentatori del polmone verde palermitano.

Fortunatamente l’intervento tempestivo dei carabinieri ha impedito il verificarsi di gravi conseguenze. La zona è stata messa in sicurezza e non si sono registrati né feriti né danni.

Il quindicenne rischia ora una denuncia per tentato incendio boschivo. Le indagini proseguiranno per fare piena luce sulle motivazioni del suo insano gesto e stabilire se abbia agito da solo o su istigazione di altri.

Commenta