Corriere finge rapina e si appropria dell’incasso: arrestato nel Palermitano

Secondo il suo racconto, due uomini a volto coperto e armati di coltello lo avevano rapinato ma non è andata proprio così

I Carabinieri della compagnia di Termini Imerese hanno arrestato un autotrasportatore di 34 anni con l’accusa di appropriazione indebita e simulazione di reato. L’uomo, che lavorava per una ditta di consegne, aveva denunciato di essere stato vittima di una rapina mentre effettuava delle consegne in contrada Molara.

Secondo il suo racconto, due uomini a volto coperto e armati di coltello lo avevano costretto a fermarsi e gli avevano sottratto l’incasso per poi darsi alla fuga in scooter. Tuttavia, le indagini dei Carabinieri, che hanno esaminato le telecamere di sorveglianza della zona e perquisito il mezzo, hanno permesso di scoprire che in realtà non c’era stata alcuna rapina.

L’autotrasportatore si era appropriato di oltre 700 euro dell’incasso giornaliero della ditta per cui lavorava, simulando poi la rapina per nascondere la sottrazione di denaro. L’arresto è stato poi convalidato dal GIP di Termini Imerese.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale