Albero crolla su un’auto, muore a 43 anni il dottor Francesco Vincenzo Maniaci

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Albero crolla su un'auto, muore a 43 anni il dottor Francesco Vincenzo Maniaci

Una terribile tragedia si è consumata questa mattina sulla A20 Messina-Palermo, nel tratto tra gli svincoli di Campofelice di Roccella e Cefalù. Un albero è improvvisamente crollato sulla carreggiata, schiacciando un’auto in transito e uccidendo il conducente. La vittima è il dottor Francesco Vincenzo Maniaci, 43enne originario di Sant’Agata di Militello, in provincia di Messina.

Il dottor Maniaci, figlio dell’ex primario chirurgo di Sant’Agata di Militello, lavorava come medico presso il Centro Medico-Legale INPS di Trapani. Stava andando proprio al lavoro, come ogni mattina, quando intorno alle 6 del mattino è stato travolto dalla caduta dell’albero mentre percorreva l’autostrada in direzione del capoluogo siciliano. Per Maniaci, che viaggiava da solo a bordo della sua auto, non c’è stato nulla da fare. Il grosso fusto ha schiacciato completamente la vettura, uccidendolo sul colpo. Inutili i soccorsi giunti immediatamente sul posto.

Sotto shock l’intera comunità di Sant’Agata di Militello, piccolo centro del Messinese da cui il 43enne proveniva.
“La nostra è una piccola comunità e oggi si è svegliata sconvolta da questo terribile lutto”, ha dichiarato il sindaco Bruno Mancuso. “Conosco personalmente il padre del giovane medico. L’amministrazione si stringe alla sua famiglia in questo momento di dolore”.

L’intera carreggiata autostradale è stata chiusa al traffico per consentire i rilievi e la rimozione dei detriti. Da chiarire le cause della caduta dell’albero, se per il forte vento o per altri motivi. La Procura, informata dell’accaduto, ha aperto un’inchiesta per fare piena luce sull’episodio e accertare eventuali responsabilità.

La notizia della morte del dottor Maniaci ha destato profondo cordoglio in tutta la Sicilia. I colleghi lo descrivono come un professionista serio e capace, che svolgeva il suo lavoro con passione. Una vita spezzata troppo presto, mentre si recava semplicemente al lavoro, da un crudele scherzo del destino.

Commenta