In Sicilia ci sono due città tra le più economiche d’Italia

di Redazione Web
lettura in 3 minuti
In Sicilia ci sono due città tra le più economiche d'Italia

La Sicilia è una regione ricca di fascino e bellezza, con paesaggi mozzafiato e città dalla storia millenaria. Ma oltre al sole e al mare cristallino, l’isola offre anche un ottimo rapporto qualità-prezzo per chi desidera trasferirsi in una nuova città.

Secondo una recente classifica, infatti, due città siciliane rientrano tra le più economiche d’Italia: Caltanissetta e Palermo. Entrambe garantiscono un costo della vita contenuto, pur offrendo tutti i servizi e le comodità di una grande città.

Caltanissetta, la regina del risparmio

Caltanissetta, la più economica

Caltanissetta è il capoluogo di provincia omonimo situato nel cuore della Sicilia. Con i suoi 63.000 abitanti, è una città a misura d’uomo, ricca di monumenti storici e chiese antiche. Il centro storico, dominato dall’imponente cattedrale di Santa Maria La Nova, conserva tutto il fascino delle città medievali.

Ma ciò che rende Caltanissetta particolarmente appetibile sono i prezzi della casa: sia per quanto riguarda gli affitti che gli acquisti, i costi sono fra i più contenuti d’Italia. Il prezzo medio per l’acquisto di un appartamento è di soli 724 euro al metro quadro, mentre per un affitto bastano appena 4,9 euro al mese per metro quadro.

Grazie a questi costi davvero convenienti, Caltanissetta è la città ideale per chi vuole trasferirsi al Sud senza spendere troppo. Inoltre, è un ottimo punto di partenza per esplorare le bellezze naturali della Sicilia centrale, tra riserve naturali, laghi e siti archeologici.

Palermo, bellezza e risparmio

Anche il capoluogo siciliano, Palermo, offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. Con i suoi 670.000 abitanti, Palermo è una vivace città cosmopolita, custode di tesori artistici e architettonici. Il centro storico pullula di chiese sfarzose, palazzi nobiliari e mercati tradizionali, testimonianze delle diverse dominazioni che si sono avvicendate nei secoli.

Palermo, charme a basso costo

Nonostante le innegabili bellezze e la fama internazionale, Palermo resta una città dove si può vivere senza spendere un patrimonio. Il prezzo medio di acquisto di un appartamento è di circa 1.550 euro al metro quadro, mentre per un affitto bastano in media 8 euro al mese per metro quadro.

Grazie alla vivacità culturale, all’ottima cucina e al clima mite tutto l’anno, Palermo è quindi una meta ideale per chi desidera trasferirsi in una grande città vivace, senza rinunciare al risparmio. Inoltre, la posizione strategica consente di raggiungere facilmente le località balneari e le bellezze paesaggistiche di tutta l’isola.

In sintesi, Caltanissetta e Palermo sono due valide alternative per chi cerca una nuova città dove vivere al Sud, coniugando costo della vita contenuto, servizi e qualità della vita. Un mix perfetto per chi vuole trasferirsi senza spendere un patrimonio.

Commenta