Tragedia nella notte a Messina, 35enne perde il controllo della moto e muore

La vittima, originaria di Milazzo, ha perso il controllo del mezzo e ha sbattuto violentemente la testa sull'asfalto. Inutili i soccorsi

Ancora sangue sulle strade siciliane. Nella notte tra sabato e domenica, intorno all’1:30, si è verificato un terribile incidente stradale a Messina che è costato la vita ad un giovane di 35 anni, originario di Milazzo. Secondo una prima ricostruzione, il centauro avrebbe perso il controllo della sua moto, una Honda CBR 600, mentre percorreva via Palmara, all’altezza dell’incrocio con via Bonsignore. Per cause ancora da accertare, il mezzo sarebbe improvvisamente sbandato e il conducente sarebbe caduto rovinosamente sull’asfalto, sbattendo violentemente la testa e morendo sul colpo.

Immediati ma purtroppo inutili i soccorsi da parte di un’ambulanza del 118, giunta tempestivamente sul luogo dell’incidente: per il 35enne non c’è stato nulla da fare. Gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso, sopraggiunto molto probabilmente per le gravi ferite riportate nell’impatto sull’asfalto.

Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia Municipale di Messina che hanno effettuato i rilievi per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Stando ai primi accertamenti, sembra escluso il coinvolgimento di altri veicoli, ma sono ancora in corso verifiche per confermare questa ipotesi.

L’ennesimo dramma sulle strade siciliane ha gettato nello sconforto familiari e amici del 35enne, conosciuto e stimato. Si tratta purtroppo dell’ennesima giovane vittima di incidenti stradali nella provincia di Messina, dove spesso la velocità, la distrazione e l’alcol si rivelano fatali. Una strage silenziosa che continua a mietere vittime. Bisognerà attendere gli accertamenti della Polizia Municipale per capire le esatte cause di quest’ultima tragedia, l’ennesimo monito per una maggiore sicurezza sulle strade siciliane.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale