Forte scossa di terremoto a Napoli: paura tra la popolazione

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Forte scossa di terremoto a Napoli: paura tra la popolazione

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.0 è stata registrata alle ore 22:08 di questa sera nell’area dei Campi Flegrei, con epicentro a poca distanza da Pozzuoli. Il sisma, avvenuto ad una profondità di 3 km, è stato avvertito distintamente in tutta Napoli e hinterland.

La scossa ha gettato nel panico i residenti di diversi quartieri del capoluogo campano. Numerose persone sono scese in strada in preda al panico a Bagnoli, Fuorigrotta, Vomero e nel centro cittadino. Scene di caos si sono registrate anche nell’area flegrea, con la popolazione riversatasi sul lungomare e nelle piazze. Al momento non si segnalano danni a persone o cose.

L’evento sismico è stato localizzato dalla Sala Operativa dell’INGV-OV di Napoli. Nei 15 minuti successivi alla prima scossa si sono registrati altri 8 terremoti, di magnitudo inferiore, sempre con epicentro nella zona dei Campi Flegrei. Poco prima, alle 20:53, era stata segnalata un’altra scossa di magnitudo 1.8 con epicentro ad Agnano, a 2.4 km di profondità.

Secondo gli esperti, lo sciame sismico in atto potrebbe essere legato ad un risveglio del bradisismo flegreo, fenomeno di lento sollevamento (o abbassamento) della superficie del suolo tipico di quest’area vulcanica. Il bradisismo è monitorato costantemente dai vulcanologi per identificare variazioni che possano preludere a potenziali eruzioni. La zona dei Campi Flegrei è considerata ad alto rischio vulcanico.

L’INGV ha invitato la popolazione alla calma, assicurando che al momento non ci sono elementi che possano far presagire uno scenario eruttivo imminente. Tuttavia gli esperti continueranno a monitorare l’evolversi della situazione.

Commenta