Allerta gialla in Sicilia, arriva la tempesta

Allerta gialla in Sicilia, in arrivo piogge e temporali

La Protezione Civile ha diramato per domani un’allerta gialla su tutta la Sicilia per il rischio idrogeologico e idraulico. La nostra regione sarà interessata da una giornata tipicamente autunnale, con piogge da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale.

Allerta gialla in tutta la Sicilia

I fenomeni interesseranno l’intero territorio siciliano, con quantitativi di pioggia cumulati da deboli a localmente moderati. La situazione è causata da una depressione in quota, una cosiddetta “goccia fredda”, che nelle prossime ore scivolerà sullo Ionio passando sopra le coste della Sicilia orientale.

Forti piogge e temporali in arrivo

Questa goccia fredda, caratterizzata da temperature molto rigide a 5000 metri di quota (anche -18°C), transiterà al di sopra del mare ancora caldo, creando una notevole differenza termica. Il contrasto fra le masse d’aria calda e umida nei bassi strati e quella fredda in quota, di origine scandinava, causerà forti fenomeni di instabilità.

Si formeranno infatti imponenti cumulonembi, nuvole a sviluppo verticale tipiche dei temporali, che daranno origine a piogge intense, rovesci e fulminazioni diffuse. La giornata di domani vedrà quindi cieli nuvolosi o coperti su tutta l’isola, con piogge e temporali che potranno interessare tutte le zone, fino alla costa ionica orientale finora risparmiata.

I temporali più intensi sono attesi nel pomeriggio sull’area ionica, con possibili nubifragi che insisteranno per diverse ore prima di un lento miglioramento in serata. Non si esclude inoltre il rischio di temporali con grandine di piccole e medie dimensioni, soprattutto nelle zone colpite dalle celle temporalesche più attive.

La Protezione Civile consiglia quindi di prestare la massima attenzione negli spostamenti e di evitare zone allagabili durante i fenomeni temporaleschi. Le aree più a rischio saranno quelle tirreniche di Messina, Palermo e Trapani e la fascia ionica dal siracusano fino al catanese.

Neve sull’Etna sopra i 2800 metri

Sull’Etna invece la neve fresca è attesa a quote superiori ai 2800 metri, pronta a imbiancare l’area sommitale del vulcano. Le temperature subiranno un sensibile calo nei valori massimi, attestandosi intorno ai +20°C lungo le coste. L’instabilità proseguirà anche nella giornata di mercoledì prima di un deciso miglioramento nel fine settimana.

Per ulteriori aggiornamenti su questa allerta meteo vi invitiamo a seguire i nostri canali e a prestare attenzione agli avvisi della Protezione Civile. Prudenza negli spostamenti e nelle attività all’aperto: la Sicilia si prepara ad affrontare la prima vera ondata di maltempo autunnale.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale