Incendi in Sicilia, aeroporto di Trapani chiuso e sgomberata tonnara di Scopello

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

La stagione estiva in Sicilia è funestata dagli incendi che stanno mettendo in ginocchio l’isola. Nelle ultime ore, a causa delle fiamme divampate in un vallone adiacente le piste dello scalo di Birgi, è stato chiuso l’aeroporto di Trapani.

Un altro violento rogo ha costretto all’evacuazione della Tonnara di Scopello, nota località turistica del trapanese: circa 200 villeggianti sono stati portati in salvo via mare. Non solo: la statale 119 di Gibellina è stata chiusa al traffico per un incendio scoppiato nei pressi di Alcamo.

La società di gestione dello scalo trapanese, Airgest, ha sospeso tutte le operazioni di volo civili a causa del fronte di fuoco che si è sviluppato nelle campagne limitrofe, propagandosi pericolosamente all’interno del sedime aeroportuale in direzione della pista di decollo e atterraggio. Sono in atto le operazioni di spegnimento coordinate dall’aeronautica militare con mezzi antincendio del 37° Stormo e dei vigili del fuoco, incluso un elicottero antincendio del 82° Csar.

“Stiamo collaborando con l’aeronautica militare e i pompieri per contenere i danni”, ha dichiarato il presidente di Airgest Salvatore Ombra, aggiungendo che “la struttura aeroportuale fortunatamente non è stata intaccata. Abbiamo comunque sospeso i voli fino a quando l’incendio non sarà domato e la pista ispezionata. Questa stagione di roghi sta mettendo a dura prova il sistema aeroportuale siciliano”.

Commenta