Stupro Palermo, i 6 giovani arrestati minacciati in carcere da altri detenuti

di Redazione Web
lettura in 1 minuti

PALERMO – I sei giovani arrestati a Palermo per la violenza sessuale di gruppo commessa ai danni di una ragazza di 19 anni la notte del 7 luglio scorso, potrebbero essere allontanati dal carcere palermitano a causa di minacce. Questa è la notizia emersa dai loro avvocati, che riferiscono di una possibile richiesta ufficiale in questo senso da parte della polizia penitenziaria del carcere Lorusso di Pagliarelli.

I legali dei detenuti hanno annunciato che si recheranno in carcere domani per verificare la veridicità delle dichiarazioni dei loro assistiti e considerare il da farsi. La situazione è complessa: il carcere palermitano non possiede molte sezioni protette e, date le circostanze, non è sempre possibile garantire il divieto di incontro imposto dall’autorità giudiziaria.

La richiesta di spostamento potrebbe essere stata avanzata proprio per questa ragione. Essendo il numero di detenuti sei, la gestione della loro incolumità potrebbe diventare problematica. Se le minacce dovessero essere confermate, è probabile che alcuni degli arrestati saranno trasferiti in altre strutture carcerarie in Sicilia.

Commenta