Inferno sulla Statale, frontale uccide 3 agenti di polizia penitenziaria

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Un terribile incidente stradale si è verificato ieri sulla strada statale 385 nel tratto tra Palagonia e Mineo, nel catanese, provocando la morte di tre agenti di polizia penitenziaria che stavano raggiungendo Mineo per partecipare ai festeggiamenti del Santo Patrono.

Secondo una prima ricostruzione, due automobili si sono scontrate frontalmente in un violentissimo impatto che non ha lasciato scampo ai tre occupanti di una delle due vetture. Le vittime sono Pietro Tantoli di 48 anni, Giuseppe Spampinato di 49 anni e Giovanni Barbanti di 38 anni, tutti e tre agenti di polizia penitenziaria originari di diverse zone d’Italia.

I primi soccorsi giunti sul posto hanno potuto solo constatare il decesso di Spampinato e Barbanti, mentre Tantoli, gravemente ferito, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Caltagirone dove però è spirato poco dopo a causa delle gravissime lesioni riportate. Illeso ma in evidente stato di shock il conducente dell’altra auto coinvolta.

La tragedia ha sconvolto l’intera comunità di Mineo, dove la festa del Patrono è stata immediatamente sospesa in segno di lutto dal Sindaco Giuseppe Mistretta. I Carabinieri di Palagonia hanno eseguito i rilievi per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente mortale. Si indaga sulle possibili cause che hanno portato le due auto a scontrarsi in modo così violento su un rettilineo.

Tutta la polizia penitenziaria è in lutto per la tragica scomparsa dei colleghi. Una giornata di festa che si è trasformata in tragedia sulla SS385: l’intera comunità è sconvolta e si stringe intorno al dolore delle famiglie delle vittime.

Commenta