Vittorio Sgarbi incantato da Agrigento: “Mi crogiolo al sole come una… capra”

di Redazione Web
lettura in 3 minuti

Il critico d’arte e politico Vittorio Sgarbi si è divertito in questi giorni in un tour alla scoperta delle bellezze artistiche e paesaggistiche della provincia di Agrigento. Dopo l’inaugurazione della mostra “La Vergine delle Rocce” presso la Valle dei Templi, l’instancabile Sgarbi ha proseguito il suo viaggio con una tappa a Punta Bianca, la suggestiva riserva naturale. “Crogiolarsi al sole, come una lucertola. Anzi, come una capra“, ha scritto Sgarbi sui social, pubblicando una foto che lo ritrae mentre si gode i raggi del sole sulla scenografica scogliera. Un momento di relax in un panorama mozzafiato, prima di riprendere il suo tour tra cultura e bellezza.

Relax a Punta Bianca, tra sole e paesaggi mozzafiato e l’omaggio a Sciascia nella sua Racalmuto

Dopo Punta Bianca, tappa a Palma di Montechiaro per ammirare il Teatro di Andromeda e la splendida Chiesa Madre di Maria Santissima del Rosario, eccellenze del barocco siciliano. Ma il momento più intimo ed emozionante è stato quello della visita alla casa natale di Leonardo Sciascia a Racalmuto, in compagnia dello scrittore Felice Cavallaro. Qui Sgarbi ha manifestato la sua volontà di preservare i luoghi che custodiscono la memoria dei grandi scrittori siciliani.

La mostra “La Vergine delle Rocce” apre il tour alla Valle dei Templi

L’esposizione “La bottega di Leonardo. La Vergine delle Rocce”, inaugurata il 31 luglio presso la Villa Aurea della Valle dei Templi, è stata la tappa d’apertura di questo tour dedicato ai tesori di Agrigento. La mostra, che rimarrà aperta fino al 31 dicembre, rappresenta un evento di punta del programma “Agrigento Capitale italiana della Cultura 2025”, di cui Sgarbi è uno dei principali sostenitori.

Passione e curiosità innate per l’arte

Il critico d’arte ha dimostrato ancora una volta la sua innata curiosità e passione per l’arte, coinvolgendo i visitatori in un viaggio emozionante alla scoperta della cultura e della storia siciliana. Ad accompagnarlo, la sua proverbiale verve e il suo amore viscerale per le bellezze artistiche del nostro paese. Ogni tappa di questo tour agrigentino è stata vissuta da Sgarbi con entusiasmo contagioso: dai templi della Valle alle opere d’arte barocca, dai paesaggi mozzafiato di Punta Bianca fino alla casa di Sciascia a Racalmuto. Un viaggio tra cultura, storia e bellezza che mette in luce gli straordinari tesori della provincia di Agrigento.

Un viaggio indimenticabile tra cultura e bellezza

Il tour di Vittorio Sgarbi alla riscoperta di Agrigento e della Sicilia, una terra generosa e ricca di meraviglie artistiche, è terminato ma di sicuro il critico ha già conquistato il cuore degli agrigentini, che lo hanno accolto con calore in questo suo peregrinare tra arte e bellezza.

Commenta