Si risveglia dal coma la bambina precipitata dal balcone a Palermo

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Si risveglia dal coma la bambina precipitata dal balcone a Palermo

A Palermo c’è cauto ottimismo per le condizioni della bambina di 4 anni che nei giorni scorsi è precipitata dal balcone di casa in corso dei Mille. La piccola, ricoverata all’ospedale dei Bambini, ha iniziato a dare segnali di risveglio dal coma, muovendo la manina e reagendo agli stimoli esterni. La prognosi resta riservata ma i medici adesso sperano che non ci siano gravi danni neurologici, a differenza di quanto emerso dalla prima Tac.

Un bollettino che dà speranza ai genitori di un possibile totale recupero per la loro bambina, caduta mentre si trovava in casa con la nonna e la mamma era uscita per pochi minuti. I primi esami avevano descritto condizioni critiche, nonostante l’intervento chirurgico fosse andato bene. Ora però, con questi primi segnali di risveglio, c’è più ottimismo anche se la situazione complessiva resta grave.

La piccola, nata in Germania, vive da alcuni anni a Palermo con la mamma e le sorelle. Frequenta la scuola in città e la parrocchia di Don Ugo di Marzo. L’incidente che l’ha vista precipitare è avvenuto in circostanze ancora da chiarire completamente: secondo alcuni testimoni, un giovane in moto sarebbe stato scambiato per l’investitore della bambina caduta, e aggredito dalla folla inferocita. Solo l’intervento della polizia ha permesso di ristabilire la calma e far intervenire i soccorsi del 118 per trasportare la piccola in ospedale.

Commenta