Disavventura in volo per Pupo, poi lo sfogo: “Benvenuti in Sicilia”

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Disavventura in volo per Pupo, poi lo sfogo: "Benvenuti in Sicilia"

Catania – Disavventura in aeroporto per Pupo subito dopo l’atterraggio a Catania. Il cantante toscano era sull’isola per un concerto ad Augusta ma una volta atterrato è rimasto bloccato a lungo sull’aereo senza poter scendere.

Pupo racconta così l’accaduto in un messaggio inviato a Dagospia: “Siamo atterrati da più di mezz’ora ma nessuno ci fa scendere. C’è caos, una cosa mai vista. La hostess ci scusa ma non riesce a spiegare bene i disagi. Molti turisti stranieri iniziano ad agitarsi”.

Il cantante ha cercato di alleggerire la tensione proponendo anche una canzone: “Ho provato ad intonare una nota ma un francese mi ha fulminato con lo sguardo. Meglio così, avrei rischiato il linciaggio”.
Alla fine, dopo oltre 45 minuti sull’aereo, Pupo e gli altri passeggeri sono scesi. Ma lo sfogo del cantante è amaro: “Benvenuti in Sicilia, benvenuti in Italia”.

Non viene specificato il motivo esatto dei ritardi e dei disagi ma Pupo parla di “disastro” che in questo periodo ha colpito lo scalo di Catania. Unica nota positiva la gentilezza del personale che non è riuscito però a placare la rabbia dei passeggeri per il prolungato ritardo. Non il miglior benvenuto per Pupo nell’isola che stasera ospiterà il suo concerto. Ma la musica, come sempre, supererà ogni incomprensione.

Commenta