In estate esplode la richiesta di personale nel settore della ristorazione

di Redazione Web
lettura in 4 minuti
In estate esplode la richiesta di personale nel settore della ristorazione

Come confermato dallo studio del Centro Studi di Fipe-Confcommercio, si stima che per tutto il periodo estivo, cioè il trimestre che va da giugno fino ad agosto, saranno almeno 350.000 le assunzioni nel turismo, soprattutto per quanto riguarda la ristorazione.

Il turismo è sempre stato un settore trainante per tutta l’Italia che, nel periodo estivo, viene invasa da turisti stranieri che si riversano nel Belpaese per visitare le bellezze artistiche e naturali, ma anche per assaggiare le eccellenze gastronomiche da Nord a Sud. C’è poi da considerare il turismo interno, cioè gli stessi italiani che viaggiano alla scoperta delle bellezze del Belpaese.

Anche l’enogastronomia è un settore trainante per l’economia italiana e non sorprende quindi che, nel periodo che va da giugno ad agosto, ci sia un vero e proprio boom di richieste di personale, principalmente camerieri.

Nel 77% dei casi i contratti sono a tempo determinato e servono soprattutto ai più giovani per mettere qualcosa da parte e anche per fare esperienza, che aiuta sempre nel curriculum. Un altro 9% dei contratti è a tempo indeterminato, mentre la restante parte prevede contratti di apprendistato o comunque altre tipologie contrattuali.

Nel periodo estivo si stima che saranno richiesti circa 144.000 camerieri, un numero impressionante ma neanche più di tanto se si considerano le migliaia e migliaia di locali, bar, ristoranti, pizzerie e trattorie dislocate lungo tutta la penisola che nel periodo estivo aprono le porte a turisti italiani e stranieri.

Nell’ambito della ristorazione è abbastanza ricercata anche la figura dei cuochi e, secondo l’indagine, ne serviranno circa 24.000 nel periodo estivo. Sono 19.000 invece i posti da coprire per quanto riguarda i baristi.

C’è però un dato abbastanza curioso e contraddittorio da analizzare: benché ci sia un’elevata richiesta di personale, le attività di ristorazione fanno fatica a trovare cuochi e camerieri.

Perché succede questo? Per tanti motivi. Ai camerieri potrebbero essere offerti stipendi troppo bassi, considerando l’alta stagione e gli orari di lavoro che spesso finiscono molto tardi, e quindi le offerte lavorative vengono rifiutate.

Oppure le attività di ristorazione hanno bisogno di personale con competenze specifiche e non sempre è facile reperirlo. Un ristorante gourmet ha bisogno di uno chef di altissima esperienza per soddisfare le elevatissime esigenze dei clienti, così come un hotel a 5 stelle ha bisogno di figure specifiche come ad esempio il sommelier o comunque camerieri di un certo livello.

Per facilitare il compito di chi digita sul web cerco lavoro come cameriere è sorto camerieri.it, una filiale digitale di Jobtech che aiuta i candidati a trovare lavoro e le attività di ristorazione a valutare il personale più indicato.

Il funzionamento è semplice e intuitivo: i titolari di bar e ristoranti, dopo aver inserito i requisiti richiesti, possono accedere ad una lista di candidati già opportunamente filtrati in modo da velocizzare il processo di assunzione.

Un ottimo strumento anche per i camerieri, che possono candidarsi per quelle posizioni che rispecchiano in pieno le loro esigenze e le loro aspettative.

Commenta