Sciopero e caos all’aeroporto di Palermo, cancellati 34 voli

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Palermo – Disagi anche all’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo a causa dello sciopero nazionale del personale di terra e degli addetti ai servizi di handling e check-in. I lavoratori incrociano le braccia per protestare contro il mancato rinnovo del contratto, scaduto ormai da 6 anni.

Secondo quanto comunicato dalla Gesap, la società di gestione dello scalo palermitano, sono già stati cancellati 34 voli in arrivo e in partenza, ma il numero è destinato a salire nelle prossime ore. La protesta, infatti, si incrocia con lo sciopero indetto dai piloti e dagli assistenti di volo di alcune compagnie low-cost come Vueling e Malta Air.

Disagi per i passeggeri che si sono ritrovati con il proprio volo cancellato all’improvviso. Lunghe code si sono formate ai banchi del check-in e molti viaggiatori hanno espresso il proprio malcontento per una situazione che rischia di paralizzare l’operatività dell’aeroporto.

I sindacati denunciano le condizioni di lavoro sempre più difficili per il personale a terra negli aeroporti italiani e chiedono un rinnovo del contratto nazionale fermo da troppo tempo. La protesta proseguirà per l’intera giornata odierna e ulteriori disagi sono attesi nelle prossime ore. I passeggeri sono invitati a contattare le compagnie aeree per verificare lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto.

Commenta