Michael Jordan sbarca in Sicilia, ospite del super blindato “Google Camp”

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Michael Jordan sbarca in Sicilia. Il più grande giocatore di basket di tutti i tempi è atterrato oggi all’aeroporto di Catania con il suo jet privato per partecipare al summit mondiale voluto da Google al Verdura Resort di Sciacca. Accolto dall’amministratore delegato Sac Nico Torrisi, “His Airness” si unisce alla schiera di vip, reali, uomini d’affari e dirigenti attesi al meeting.

Chiamato “Google Camp”, l’evento riunisce ogni anno nell’esclusivo resort siciliano personalità di spicco da tutto il mondo per discutere strategie aziendali tra attività ricreative e buon cibo. Tra i partecipanti delle scorse edizioni, il principe Harry, Elton John, Christine Lagarde, Rania di Giordania e star come Madonna, Lady Gaga, George Clooney e Leonardo DiCaprio.

Forse Jordan, da poco ritiratosi come proprietario degli Charlotte Hornets, ha più tempo per presenziare a eventi del genere. Il cestista più famoso di sempre è atterrato alle 14 di oggi all’aeroporto catanese con il suo Gulfstream Aerospace G-V SP, con tanto di targa personalizzata “Jordan” e numero N236MJ, in onore della sua maglia, dei titoli Nba vinti e delle sue iniziali.

Accolto da Nico Torrisi con grande entusiasmo, “Air” Jordan si è diretto subito in auto verso il Verdura Resort di Sciacca, blindatissima sede del “Google Camp”. Ospite d’eccellenza tra finanzieri, imprenditori, teste coronate e celebrità, il fuoriclasse dei Chicago Bulls si appresta a prendere parte a uno degli eventi più segreti e prestigiosi che ogni anno la Sicilia ospita.

Dai Nobel ai reali, dalle star di Hollywood ai big della Silicon Valley, il “Google Camp” riunisce nell’esclusivo Verdura Resort personaggi influenti provenienti da tutto il mondo. Quest’anno, a sorpresa, tra gli ospiti spunta la leggenda del basket Michael Jordan, sbarcato oggi in Sicilia per l’occasione: “His Airness” è pronto a divertirsi e discutere strategie globali in compagnia dei vip.

Commenta