A Misilmeri perquisizioni dei Carabinieri: trovata refurtiva rubata al Palazzetto dello Sport

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
A Misilmeri perquisizioni dei Carabinieri: trovata refurtiva rubata al Palazzetto dello Sport

I Carabinieri della Compagnia di Misilmeri hanno eseguito diversi decreti di perquisizione emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo, nei confronti di tre minori, già indagati per il reato di invasione di terreni o edifici.

Gli stessi, nelle settimane precedenti, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione di atti di vandalismo del patrimonio pubblico e del degrado urbano, erano stati sorpresi dai Carabinieri all’interno del Palazzetto comunale dello Sport.

Nel corso della perquisizione nell’abitazione di uno dei tre indagati, è stato rinvenuto diverso materiale sportivo, in particolare: 40 cinesini, 27 casacche, 2 palloni, 1 pompetta per gonfiare con spillo, 1 sacca e 1 borsone, tutti oggetto di furto, asportati in precedenza dal plesso Comunale.

Durante l’attività, i Carabinieri hanno riscontrato la presenza di un allaccio abusivo alla corrente elettrica, motivo per il quale hanno tratto in arresto per furto di energia elettrica un uomo di 54 anni e una donna di 46 anni, entrambi misilmeresi, genitori di uno degli indagati.

Nella circostanza, uno dei tre indagati è stato inoltre trovato in possesso di 1 dose di hashish del peso complessivo di 0.4 grammi circa.

La sostanza posta sotto sequestro è stata destinata depositata presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Palermo per le analisi di rito

Commenta