Tromba d’aria nel mare di Palermo, allerta gialla poi 40 gradi

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Tromba d'aria nel mare di Palermo, allerta gialla poi 40 gradi
Immagine di repertorio

Tromba d’aria nel mare tra Cinisi e Terrasini, nelle vicinanze dell’aeroporto di Punta Raisi. Oggi 15 giugno vige l’allerta gialla in Sicilia per il rischio piogge ma già dai prossimi giorni irromperà l’anticiclone africano, chiamato per l’occasione “Scipione l’africano”, che porterà sull’isola una fase di caldo intenso con temperature che potranno toccare anche i 40 gradi.

Questa mattina si è verificata una tromba d’aria in mare al largo della costa palermitana, prima di raggiungere l’aeroporto Falcone-Borsellino. Il fenomeno è stato fotografato intorno alle 7:30 in prossimità di Punta Raisi. Purtroppo, questo tipo di evento è diventato sempre più comune in Sicilia, ma si spera che l’immagine di questa tromba d’aria sia l’ultima legata alla fase di instabilità che stiamo attraversando.

Ancora oggi sono previste piogge in Sicilia, con allerta gialla a Palermo per piogge e temporali in arrivo durante la giornata. Tuttavia, questa fase di instabilità dovrebbe lasciare l’Italia nelle prossime ore e, secondo i meteorologi, da domani in poi avremo un’atmosfera più estiva con sole e temperature che raggiungeranno anche i 29 gradi nel fine settimane.

Il 16 giugno, gli esperti meteo prevedono per la Sicilia che l’estate 2023 comincerà ufficialmente con la prima rimonta dell’anticiclone subtropicale. Sabato e domenica, un campo di alte pressioni abbraccerà la regione garantendo tempo stabile e soleggiato ovunque. È dunque tempo di riporre gli ombrelli e dare il benvenuto alla stagione estiva.

Commenta