Tonni abbandonati in strada, dopo Misilmeri e Villabate oggi a Marineo

Un triste fenomeno che non sembra avere una fine in provincia di Palermo quello dell'abbandono di tonni in cattivo stato di conservazione lungo le strade

Un fenomeno che purtroppo non sembra avere ancora una fine è quello dell’abbandono di esemplari di tonno in provincia di Palermo, l’ultimo caso è stato registrato oggi a Marineo dopo i casi di Misilmeri e di Villabate dei giorni scorsi.

Altri tonni abbandonati nelle campagne in provincia di Palermo. Dopo i casi di Misilmeri, Villabate adesso i carabinieri e i veterinari dell’Asp sono intervenuti in contrada Curricoli nel territorio di Marineo dove sono stati ritrovati sette grossi tonni lasciati in fretta e furia nei campi
I veterinari hanno accertato che il pesce era in cattivo stato di conservazione e dannoso per salute e così attraverso una ditta incaricata dal Comune di Marineo sono stati portati in discarica.
«Ormai è uno scempio – dicono i veterinari dell’Asp – la politica dovrebbe intervenire contro questo scempio. La gestione delle quote deve essere rivista. Non si può accettare di assistere impotenti a questo mercato non regolamentato dove il pesce viaggia per canali illegali».

Solo negli ultimi giorni una trentina di grossi tonni sono finiti in discarica. Vengono catturati e lasciati in mare per poi essere ripresi di notte per cercare di superare i controlli delle forze dell’ordine. Spesso chi commercia il tonno in questo modo illegale incappa nei controlli lungo le strade della provincia e per non subire le multe abbandona il carico e fugge via.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale